/ Vigezzo

Vigezzo | 26 giugno 2023, 14:53

Taglio del nastro per la rinnovata e ampliata ''Rossetti Valentini'' FOTO e VIDEO

Unica Scuola di Belle Arti ancora in attività sull’arco alpino italiano

Taglio del nastro per la rinnovata e ampliata ''Rossetti Valentini'' FOTO e VIDEO

Il caldo ha messo un po’ a dura prova tutti ma l’appuntamento era troppo importante per rinunciarci. E così in tanti sono accorsi sabato alle 17 a Santa Maria Maggiore per l’inaugurazione della rinnovata Scuola di Belle Arti “Rossetti Valentini”.

Sulla strada antistante lo stabile è stata allestita un’area incontro e davanti ad un pubblico numeroso (non sono bastate le tante sedie e qualcuno ha dovuto accontentarsi di un posto in piedi) tutti gli intervenuti (tra cui il presidente della provincia Alessandro Lana e quello dell’Unione montana Valle Vigezzo, Paolo Giovanola e, tra gli altri, i referenti di Fondazione Cariplo e Fondazione Comunitaria del Vco, oltre che della Ferrovia Vigezzina Centovalli) hanno riconosciuto ai vertici della Scuola e al sindaco di Santa Maria Maggiore Claudio Cottini (e, più in generale, all’amministrazione comunale di Santa Maria Maggiore) come gli sforzi profusi abbiamo alla fine portato ad un eccellente risultato.

Ed ora la Rossetti Valentini (presieduta da Bruno Testori) si presenta rinnovata, dopo due anni di interventi strutturali che hanno visto l’ampliamento del percorso espositivo e di ristrutturazione delle sale. Una scuola, questa che quest’anno compie 145 anni, che è un’istituzione riconosciuta a livello nazionale, essendo l’unica Scuola di Belle Arti ancora in attività sull’arco alpino italiano. Gli importanti lavori di ristrutturazione e ampliamento sono stati resi possibili grazie al sostegno finanziario del Comune di Santa Maria Maggiore e al corposo contributo di Fondazione Cariplo, nell’ambito dei Progetti Emblematici.

Ora la Rossetti Valentini può contare su una superficie interna incrementata del 50% e totalmente rinnovata, un’area espositiva per mostre temporanee, aule per la formazione, spazi per l’archivio, le attività di catalogazione e informatizzazione e una ampliata sala nel seminterrato dedicata ai corsi di intaglio del legno e di pittura su ceramica. Dopo il taglio del nastro è stato possibile visitare la mostra dedicata ad Enrico Cavalli, maestro indiscusso della pittura vigezzina.

Marco De Ambrosis

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore