/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 30 giugno 2021, 16:50

Concorso letterario Macugnaga e il Monte Rosa: Cesare Pala vince la categoria “Poesia in Titsch”

La raccolta sarà distribuita negli alberghi e all'ufficio turistico di Macugnaga

Concorso letterario Macugnaga e il Monte Rosa: Cesare Pala vince la categoria “Poesia in Titsch”

La quinta edizione del concorso letterario “Macugnaga e il Monte Rosa - Montagna del Popolo walser” ha riscosso un notevole successo con ottanta adesioni e più di cento elaborati, inviati da partecipanti di tredici regioni italiane, del canton Ticino e dell’Inghilterra.

La giuria ha decretato i vincitori che saranno premiati domenica 4 luglio in occasione del “Preludio alla XXXIVª Fiera di San Bernardo”.

Sezione A- Poesia in lingua Walser (con traduzione in italiano):

1° premio: "Ober Tannu von Z'Makana in alte Taga" (Pecetto Superiore di Macugnaga ai vecchi tempi) di Cesare Pala.

2° premio: "Ts' òbruscht" (In cima) di Cecilia Marone.

Il primo premio è stato attribuito a Cesare Pala, originario di Macugnaga ma residente a Domodossola, per una lirica che rievoca la frazione di Pecetto nei vecchi tempi.

Sezione B - Poesia in lingua italiana:

1° premio: "Ritratti (dal Museo della Montagna e del Contrabbando)" di Giorgio Baro.
2° premio: "Le pietre del tempo" di Umberto Druschovic.
3° premio: "Ascesa (una Vita)" di Monica Delfina Morellini.
Per la poesia in italiano il vincitore è stato Giorgio Baro di Torino, seguito da Umberto Druschovic di Aosta e da Monica Delfina Morellini di Domodossola. Due le segnalazioni particolari per Luisa Di Francesco (Un viver quieto) di Taranto ed Elisabetta Liberatore (Verso la Cima). di Pratola Peligna (Aquila).

Sezione C – Narrativa:

1° premio: "Il grande mestiere" di Valter Guglielmetti.
2° premio: "Quattro appigli sul nulla" di Riccardo Pucci.
3° premio: "Lettere da Macugnaga" di Lucia Elisabetta Pirazzi.

Nella sezione dedicata alla narrativa ha trionfato il novarese Valter Guglielmetti. “Il grande mestiere” è il titolo del suo testo che si riferisce alla professione delle guide di montagna. Un mondo che l’autore descrive in profondità e con capacità narrativa in un racconto ambientato sulla “Traversata dei camosci”.

Secondo premio per Riccardo Pucci di Faenza con “Quattro appigli sul nulla”.

Terzo posto per Lucia Pirazzi di Crevoladossola che ha presentato “Lettere da Macugnaga”, un testo di carattere storico dell’inizio dell’Ottocento.

La giuria ha aggiunto una serie di segnalazioni per Katia Botta di Nonio (Sulle tracce della memoria. Testimonianze di una civiltà nei colori del Rosa). Stefano Camors Guarda di Busto Arsizio (Quella parete nell'anima). Silvia Favaretto di Marcon -Ve- (Di tempeste e tre angeli neri). Ilario Rigon di Milano, (All'ombra del gigante). Beniamino Rosa di Padova (Der Back Ofe) e Andrea Scherini di Montagna -So- (Non Tirare quella corda).

Sezione D – Giornalismo:

Premio speciale alla Redazione de “Il Rosa”, giornale di Macugnaga e della Valle Anzasca. Motivazione: da 60 anni segue con attenzione e con professionalità le cronache di Macugnaga, del Monte Rosa e della Valle Anzasca, a servizio della popolazione locale e di tutti i turisti che frequentano le nostre montagne.

Sezione E - Blog e Rubriche Web:

Il premio è andato a Francesco Grano di Novara con "Natale? Che cos'è?"
Il concorso, curato da Daniela Valsesia (responsabile dello Sportello Walser - Comitato della Comunità Walser di Macugnaga), è stato patrocinato dal Comune di Macugnaga, dalla fondazione Maria Giussani Bernasconi e dalla Fondazione Enrico Monti.

I premi sono stati forniti anche dagli operatori turistici di Macugnaga.
La giuria del concorso (che è dedicato alla memoria del prof. Luigi Zanzi) era formata da Paolo Crosa Lenz, Enrico Rizzi, Beba Schranz, Cristina Tomola e Teresio Valsesia come segretario.

Alla premiazione, in programma domenica 4 luglio alle ore 16 in piazza Municipio, sotto alla Tanzlaube, parteciperà il Laboratorio di Narrazione di Verbania, presieduto dal prof. Agostino Roncallo.

Alla cerimonia ha assicurato la sua presenza anche il presidente generale del CAI, Vincenzo Torti.

La raccolta completa delle opere vincitrici sarà disponibile nei musei e negli alberghi di Macugnaga, all'uffiicio IAT e sul sito www.walser.it

Walter Bettoni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore