/ Turismo

Turismo | 30 luglio 2021, 13:22

Val d’Ossola, cosa fare per divertirsi

E' impossibile annoiarsi, a patto che ci sia una passione per le passeggiate, il verde e il buon cibo!

Lo sappiamo, le nostri valli sono tra le più belle nel territorio italiano: preambolo delle Alpi, dalla natura incontaminata e puntellate di laghi dall’acqua limpida e cristallina. Si tratta davvero di luoghi magici, dove gli amanti del trekking o delle semplici passeggiate nel verde possono trovare senza dubbio la meta perfetta.
Non solo natura però, dato che il territorio è costellato di bellissimi borghi, i classici rifugi e baite e anche alcuni santuari di montagna. La buona cucina è un altro ottimo motivo per visitare questo splendido angolo di Piemonte, il cui capoluogo è Torino, pausa necessaria tra un’escursione e l’altra.

Unsplash

I parchi naturali della Val d’Ossola

Partendo dal presupposto che non a tutti piace passeggiare, facciamo presente che basta varcare i confini con la Svizzera per darsi a un divertimento tipicamente in house. Per coloro che amano giocare alle slot con RTP alto, infatti, Locarno è la meta ideale, dato che è sede di un meraviglioso casinò omonimo che offre tantissime opportunità di svago diverse.

Tornando però al cuore verde di queste montagne, c’è da sottolineare come sia stato riconosciuto in tutto il suo splendore con la creazione di quattro parchi naturali, ognuno istituito per le particolarità del territorio che ospita:

●  Parco Nazionale della Val Grande, che tutela la più grande area selvaggia di tutta la catena delle Alpi, dov’è possibile fare trekking immersi nella natura, incontrando gli animali che la popolano, come cervi, aquile reali e anche lupi;

●  Riserva Naturale Speciale del Sacro Monte Calvario, sede di 15 cappelle edificate da due frati che, nel 1656, scelsero proprio il colle Mattarella, che sovrasta Domodossola, per costruire questo sentiero mistico;

●  Parco Naturale della Valle Antrona, istituito solamente nel 2009, ospita miniere ormai in disuso e quattro bacini artificiali adibiti alla produzione di energia elettrica, ma mantiene il suo fascino incontaminato;

●  Parco Naturale dell’Alpe Veglia e dell’Alpe Devero, che ospita due ampie conche alpine, a testimonianza della storia geologica di tutta l’area durante la fase di formazione dell’intero arco alpino.

Unsplash

Rilassarsi in Val d’Ossola

Non tutte le vacanze devono essere fatte di sole passeggiate e scarpinate in montagna, tant’è che la nostra bella valle offre anche tanti altri modi per svagarsi, o quanto meno riposarsi e rifocillarsi. Partiamo parlando delle acque termali, fruibili in uno dei tanti stabilimenti termali che sono facilmente trovabili nel territorio.

Grazie alle sorgenti che disseminano le valli, infatti, è possibile farsi coccolare tra massaggi, trattamenti di bellezza e le tanto apprezzate saune. Alcuni di questi locali termali sono presenti già dall’800, quando la nobiltà amava ritirarsi in montagna per riposarsi e rilassarsi, tant’è che molti dei paesi ostentano bellissime ville.

Non può ovviamente esistere una gita in montagna senza un lauto pasto! Trovandosi in un ambiente di questo tipo non possono mancare salumi e formaggi, con i secondi sono davvero il pezzo forte della cucina locale.

Il Bettelmatt è uno dei formaggi più noti della zona, protagonista di tantissime iniziative turistiche e gastronomiche. Si tratta di un prodotto stagionato che viene prodotto solo in estate, dal sapore di erbe davvero inconfondibile.

Insomma, è impossibile annoiarsi in Val d’Ossola, a patto che ci sia una passione per le passeggiate, il verde e il buon cibo!

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore