/ Eventi

Eventi | 01 ottobre 2021, 18:00

Maratona benefica a sostegno di 'The Thounde Fundation''

Villadossola ospita domenica 3 ottobre un evento collegato alla corsa londinese

La frazione Noga, da dove partirà la maratona

La frazione Noga, da dove partirà la maratona

Villadossola ospiterà domenica 3 ottobre una maratona benefica, evento collegato alla Maratona di Londra.

‘’Si correrà in Ossola anziché nella capitale britannica e sarà benefica perché il ricavato derivante da sponsor e sostenitori sarà devoluto a ‘The Thounder Foundation’ di Nairobi’’ dicono gli organizzatori.

Protagonisti della gara saranno Elena Bonalumi e i ragazzi dell'Oratorio SanDomenico Savio di Villadossola, con don Alberto Andrini.

La partenza è prevista per le ore 13 dalla Noga, frazione che proprio in quel fine settimana sarà in festa per la sua patronale.

Il percorso si snoderà attraverso i quartieri Centro e Peep di Villadossola, con passaggio e conclusione, prevista per le ore 18, davanti alla chiesa di Cristo Risorto.

I giovani dell'Oratorio non solo si sono resi disponibili a spartire le fatiche della maratona, ma si sono anche fatti carico della preparazione del volantino che pubblicizzerà l'evento, della definizione del percorso e dell'organizzazione della raccolta fondi. A tale proposito sono in vendita, a partire da sabato 25 settembre, delle magliette create appositamente per l'occasione e che potranno essere acquistate durante le messe, presso l'oratorio di Villadossola e durante l’evento.

 

“The Thunder Foundation” (“La Fondazione del Tuono”) è una organizzazione non governativa che opera in Kenya dal 2012. Ha come obiettivo di assicurare l'educazione scolastica ad un gruppo di 42 ragazzi scelti tra le famiglie più indigenti del ghetto di Kawangware.  Si pone però anche lo scopo di creare un ponte con il mondo esterno per aumentare la consapevolezza tra i ragazzi europei delle difficoltà quotidiane della maggioranza delle famiglie africane.

Tra le volontarie della Fondazione anche Paola Bonalumi, originaria di Villadossola, che ha partecipato come volontaria ai progetti per 5 anni, dal 2014 al 2019, durante il suo soggiorno in Kenya. Si è occupata, tra l'altro, di sostenere l'apprendimento di alcuni dei ragazzi che più faticavano, creare una biblioteca di quartiere, cercare sponsor (insieme a sua madre e ai suoi fratelli sponsorizzano 4 dei ragazzi), organizzare visite da parte di persone interessate ai progetti. Sua sorella Elena, musicoterapeuta, ha organizzato sedute di musicoterapia e i suoi figli hanno organizzato varie raccolte in Ossola di abbigliamento sportivo e scarpe da calcio.

 

 

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore