/ Eventi

Eventi | 19 ottobre 2021, 14:30

Grande successo per l'edizione 2021 di Fuori di Zucca FOTO

A Santa Maria Maggiore visitatori provenienti da tutta Italia

Foto Cristiano Mazzi

Foto Cristiano Mazzi

Dal nord al sud dell’Italia in visita a Santa Maria Maggiore per ammirare le zucche. Può essere archiviata come un grande successo la sedicesima edizione di “Fuori di Zucca”, organizzata a Santa Maria Maggiore nel fine settimana. Una manifestazione, questa ideata dal Comune, che cresce sempre di più in termini di popolarità, grazie ad un lavoro di pianificazione puntuale e preciso che vede in Monica Mattei, dell’ufficio turistico del Comune, una delle principali artefici dell’evento che stupisce in termini di coreografie ed appuntamenti all’insegna delle tinte giallo e arancione che contraddistinguono l’ortaggio protagonista di questa manifestazione vigezzina.

Il resto lo fa il passaparola e un'efficace campagna promozionale. Tanti turisti provenienti da tutto il Vco e, come da tradizione, dalle province di Novara, Varese e Milano. Non solo: gli organizzatori parlano anche di arrivi dal parmense e dalla provincia di Genova, in arrivo con gruppi organizzati. “Una signora è arrivata addirittura da Lecce”, spiegano. Una festa dal tipico sapore autunnale, con protagonista la zucca in tutte le sue forme e declinazioni. Un evento che cresce di importanza col passare degli anni e che consente di immergersi nei profumi e sapori autunnali di questa vallata alpina.  D’altra parte “Fuori di Zucca” rappresenta ormai un appuntamento fisso, sempre più atteso anche grazie all'abbinata con il “Treno del Foliage”: un’occasione per ammirare il caleidoscopio di colori dei boschi in autunno (che si tingono di mille sfumature) direttamente a bordo del caratteristico trenino bianco e blu della ferrovia Vigezzina-Centovalli, che collega Domodossola a Locarno. Per garantire la sicurezza in tempi di emergenza Covid il Comune ha predisposto un percorso obbligato lungo le vie del centro storico ma a stento però si è riusciti a incanalare la fiumana di gente accorsa a Santa Maria Maggiore.

Protagoniste le zucche,  a centinaia, multicolori e di mille forme; e il mercatino della terra: verdura, frutta, erbe aromatiche, formaggi, dolci e altre prelibatezze autunnali da acquistare in un autentico mercatino a km 0. Una manifestazione che ha suscitato come sempre l’interesse soprattutto dei bambini: per loro sono stati organizzati diversi momenti ludici. Ampio spazio è stato dedicato anche alle mostre fotografiche e artistiche.

 

Marco De Ambrosis

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore