/ Attualità

Attualità | 27 ottobre 2021, 18:40

Vogogna: imposte comunali mai versate, contenzioso con un albergo

L'hotel Valgrande è stato chiuso in questi giorni per motivi igienico sanitari. L'amministrazione comunale contesta il mancato pagamento di Imu e Tari

Vogogna: imposte comunali mai versate, contenzioso con un albergo

Chiuso per il mancato rispetto delle norme igieniche l’hotel Valgrande di Vogogna. Ma da quanto risulta a Ossolanews l’albergo dovrebbe al Comune di Vogogna circa 500 mila euro: infatti non versava le imposte comunali dovute: Imu e rifiuti.

Un ammanco per il quale l’allora sindaco Enrico Borghi aveva già avviato il recupero dei crediti. Azione alla quale era seguita quella dell’attuale sindaco, Marco Stefanetta, dopo che il Comune aveva verificato che non versavano anche la tassa di soggiorno. Il Comune aveva segnalato la situazione all'Agenzia delle Entrate che aveva imposto alla società un piano di rientro.

Una somma di notevoli dimensioni perché i titolari della sodietà che gestisce l'hotel aveva anche chiesto di trasformare  l'area antistante per realizzarvi anche degli spazi ad un uso commerciale, tanto che era stata fatta anche l'urbanizzazione del terreno. Quindi anche su questo spazio veniva fatto sia il calcolo degli oneri che delle imposte.   

Il provvedimento di chiusura dell’Hotel Val Grande, che sorge a ridosso dello svincolo della superstrada,  arriva dopo l’intervento dell’Asl. Intervento che parte da un esposto fatto da un cliente che aveva rilevato una situazione igienico-sanitaria non conforme.

Alla società milanese che gestisce la struttura alberghiera è stata imposto un intervento di ripristino della condizioni igienico-sanitarie, provvedimento vincolante per la riapertura dell’hotel.

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore