/ Politica

Politica | 27 gennaio 2022, 18:45

Posti letto, Grimaldi (LUV): "Dove sono quei 970 posti di cui parla la Regione?"

La domanda posta dal consigliere regionale: "Perché centinaia di persone attendono quotidianamente in barella senza essere smistate?"

Posti letto, Grimaldi (LUV): "Dove sono quei 970 posti di cui parla la Regione?"

Sappiamo che, se contasse solo l'incidenza dei casi Covid su 100.000 abitanti, il Piemonte sarebbe in zona rossa da due settimane, ma proprio per tale motivo in questo arco di tempo la Regione sostiene di aver realizzato un’immissione di 970 posti letto in più rispetto a quelli precedenti (500 nel privato e 470 nel pubblico). Eppure questa mattina sono stati contati 363 pazienti fermi in pronto soccorso ad aspettare il ricovero, di cui 126 sono pazienti Covid. In sostanza i posti letto sono stati dichiarati e inseriti nei calcoli ministeriali che definiscono il ‘colore’ della Regione, ma non sappiamo in quali strutture siano; qual è il piano della Giunta? Che cosa aveva in mente quanto ha avviato la convenzione con i privati? Dove sono quei 970 posti e perché tante, troppe persone attendono quotidiamente in barella senza essere smistate?” – dichiara il Capogruppo di Liberi Uguali Verdi, Marco Grimaldi.

I pazienti in boarding dovrebbero essere destinati ai reparti di competenza non appena concluso l’inquadramento diagnostico e deciso il ricovero” – prosegue Grimaldi, – “lasciarli per giorni su una barella non solo viola il loro diritto a cure e attenzioni dignitose, ma aumenta il rischio di contrarre il Covid in pronto soccorso. Secondo i dati di Anaao Assomed, il 12 gennaio i pazienti Covid ricoverati in degenza ordinaria erano 1934, il 24 erano 2140: come è possibile che i pazienti siano aumentati di 240 unità se i letti sono aumentati di 970? La Regione chiarisca e intervenga”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore