/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 28 aprile 2022, 16:00

Sabato concerto di primavera della Banda di Baceno

Il 30 aprile il Corpo Musicale del paese antigoriano torna ad esibirsi in pubblico dopo il lungo stop dovuto alla pandemia

Sabato concerto di primavera della Banda di Baceno

Concerto di Primavera della Banda di Baceno, sabato 30 aprile alla Chiesa parrocchiale di San Gaudenzio. Il Corpo Musicale del paese antigoriano torna ad esibirsi in pubblico dopo il lungo stop dovuto alla pandemia.

La prima parte del concerto, previsto per le 21, sarà a cura della Junior band delle Bande della Valle Antigorio, una formazione giovanile di circa 25 elementi che è nata nel 2018 come progetto della banda di Baceno, ma che già dall'anno successivo è stato esteso a tutte le bande musicali della valle, più precisamente da Oira fino a Formazza. Nonostante il gruppo sia attivo già da quattro anni, a causa della pandemia si tratta della prima uscita pubblica, sotto la direzione del Maestro Tiziano Tettone.

La seconda parte vedrà protagonista la banda maggiore, ovvero il Corpo Musicale di Baceno diretto dal Maestro James Longo. Il gruppo presieduto dal presidente Massimo Rigoni ha voglia di riassaporare l'emozione di suonare davanti al pubblico, per l'occasione, inoltre, tra le proprie file potrà vantare l'esordio di quattro nuovi musicanti: Anna Marta al clarinetto, Melania Scaciga al clarinetto, Giorgia Rigoni al corno e Gaia Antonietti al sax contralto.

“L'ultimo concerto del Corpo Musicale di Baceno risale al dicembre del 2019, prima dell'inizio della pandemia -sottolinea Anbima Vco-. In questo lasso di tempo la banda comunque non si è mai fermata, ha infatti presenziato ai momenti di celebrazione del proprio Comune e ha proseguito, quando è stato possibile, le prove della propria formazione, un po' con prove 'a sezione' e un po' tutti assieme. Lo scorso dicembre il corpo musicale aveva organizzato il tradizionale concerto di fine anno, ma il riacutizzarsi dell'epidemia ha costretto all'ultimo momento a rimandare il ritorno sul palco. Un vero peccato perché i brani erano pronti, è diventato quindi doveroso trovare un'occasione per poterli proporre al proprio pubblico”.

“Siamo fiduciosi -conclude Ambima- che questo evento rappresenti il ritorno alla normalità, la banda musicale, infatti, sta già guardando ai prossimi mesi con la convinzione che si possa riprendere la consueta programmazione di appuntamenti. A cominciare dalla festa di Santa Vittoria prevista per il prossimo fine luglio, che dovrebbe come da tradizione essere aperta da un'esibizione del Corpo musicale”.



C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore