/ Attualità

Attualità | 30 giugno 2022, 11:20

Grimaldi (LUV): "L’abuso di sostanze aumenta pericolosamente, ma la Regione non applica la DGR sulla riduzione del danno"

Il capogruppo di Liberi Uguali Verdi: "La Regione resta ferma, checché ne dica Icardi"

Grimaldi (LUV): "L’abuso di sostanze aumenta pericolosamente, ma la Regione non applica la DGR sulla riduzione del danno"

“Mentre dalle città – fra queste il Comune di Torino - arriva un segnale per fare rete e promuovere nuove politiche di riduzione del danno nel consumo di droghe, la Regione resta ferma – checché ne dica Icardi. Con la DGR n.42 – 8767 del 2019 il Piemonte è stata la prima regione a definire i LEA regionali sulla Riduzione del Danno, grazie al lavoro dei Dipartimenti delle ASL regionali, del Terzo Settore, di operatori e operatrici dei servizi di Riduzione del Danno e Limitazioni dei Rischi, associazioni della società civile e rappresentanti delle persone che usano droghe. Eppure, dopo l’approvazione dei LEA, la fase di attuazione è stata caratterizzata da un totale stallo e da un’inadempienza solo in minima parte dovuta alla pandemia da Covid 19 e dall’autunno del 2021 si attende senza esito la convocazione del rinnovato Tavolo tecnico sulla Riduzione del Danno” - dichiara il Capogruppo di Liberi Uguali Verdi, Marco Grimaldi, che ieri ha discusso in Aula un question time sui LEA regionali della RdD/LdR e sulla mancata attuazione della DGR n.42 – 8767 del 2019.

“Le politiche di RdD/LdR si occupano della salute e del benessere sociale delle persone che usano droghe, le sostengono, informano e orientano verso modelli di uso meno rischiosi, contrastano e prevengono la marginalizzazione e l’esclusione sociale e hanno ricadute positive importanti sulla convivenza civile, sulla salute di tutti e sulla spesa pubblica” – prosegue Grimaldi. – “Fra le pratiche virtuose incluse nei LEA regionali e che si avvia ad esserlo anche a livello nazionale c’è il drug checking, come dimostrano progetti come Pin e Neutravel. È questa la direzione in cui dobbiamo andare, anche perché l’uso di sostanze è in forte aumento soprattutto fra giovani e giovanissimi, come emerge drammaticamente dal World Drug Report 2022. Fra pochi giorni inizia il Kappa Future Festival, ma sono tanti i grandi eventi musicali nel torinese: da Club to Club a Movement; è proprio in questi contesti che serve la collaborazione degli operatori che forniscono strumenti come il drug checking, l’acqua, le informazioni utili sui comportamenti a rischio nell'uso di sostanze, perché dobbiamo porci l’obiettivo che i giovani e altri fruitori possano partecipare agli eventi nella massima sicurezza per la loro salute”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore