/ Ambiente

Ambiente | 24 settembre 2022, 18:50

Quando la collinetta dello sport sarebbe potuta diventare un parco fotovoltaico

All'inizio degli Anni Duemila, il presidente di Seo, Fernando Basaglia, lanciò la proposta di installare un mega impianto sull'ex discarica del carburo a Villadossola

La collinetta dello sport e nel riquadra Fernando Basaglia quand'era assessore e presidente della Seo

La collinetta dello sport e nel riquadra Fernando Basaglia quand'era assessore e presidente della Seo

Costi dell’energia alle stelle, aumento delle ‘rinnovabili’, energia pulita. Tutti termini ormai entrati nel lessico quotidiano visto che tutti ormai sono alla prese con le bollette in costante aumento.

Ma chi ha un po’ di memoria non può scordare come all'inizio degli Anni Duemila qualcuno lanciò la proposta di trasformare la collina del carburo, oggi diventata collinetta dello sport, in un grande parco fotovoltaico che producesse energia elettrica per la città e non solo.

A lanciare la proposta, che poi venne fatta cadere senza seguito, fu Fernando Basaglia, villadossolese allora impegnato in politica: prima assessore a Villa, poi in Comunità montana, ma anche presidente di Seo, la società che produce energia elettrica, partecipata da sei comuni ossolani.

‘’Avevo proposto di installare i pannelli sulla parete est della collinetta, la più esposta al sole -  ricorda Fernando Basaglia -  Non se ne fece nulla anche perché la collinetta non era ancora di proprietà del Comune di Villadossola ma era ancora dell’Enichem’’.

‘’Ricordo che c’erano anche i contributi per fare questo impianto – aggiunge – in quanto rientrava nei progetti di recupero di un’area industriale inutilizzata. Un’idea che fu frutto delle mie conoscenze in materia ma soprattutto si era studiato anche la posa di pannelli che seguissero il movimento del sole’’.

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore