ELEZIONI REGIONALI
 / Domodossola

Domodossola | 23 aprile 2023, 11:56

Lo sport è inclusione, il campione paralimpico Davide Bartolo Morana ha incontrato gli studenti domesi

Conferenza venerdì con i ragazzi del Liceo Spezia e dell'Istituto Marconi Galletti Einaudi

Lo sport è inclusione, il campione paralimpico Davide Bartolo Morana ha incontrato gli studenti domesi

Venerdì 21 aprile nell’aula magna dell’I.I.S. Marconi Galletti Einaudi, in via Matilde Ceretti a Domodossola, Davide Bartolo Morana, 30 anni, atleta paralimpico di origine siciliana trasferitosi in Spagna, dove ora si sta preparando per le prossime Olimpiadi, ha raccontato agli alunni ed alunne del Liceo Scientifico “Spezia” e del “Marconi Galletti Einaudi” la sua storia, fatta di difficoltà gravissime e di voglia di affrontarle per continuare a vivere ed a vincere.

Colpito circa 6 anni fa da una meningite di origine batterica, Morana ha subito l’amputazione di tutti e quattro gli arti, ma non si è lasciato abbattere. Sostenuto dalla famiglia e dalla fidanzata, ha affrontato la malattia ed è riuscito a diventare un campione di atletica leggera, superando anche le difficoltà economiche legate al costo delle protesi adatte alla disciplina sportiva.

Agli allievi ed allieve del Liceo a indirizzo sportivo che sono venuti ad ascoltarlo, insieme ad una classe del corso Servizi per la Sanità e ad alcune classi del liceo Scientifico “Spezia”, ha trasmesso il suo spirito di positività, di accettazione dei problemi, che ha indicato come fattori di miglioramento di noi stessi dal punto di vista umano. L’incontro, fortemente voluto dal Dirigente Scolastico del Marconi Galletti Einaudi, si inquadra in una collaborazione già iniziata negli scorsi anni con l’Associazione sportiva GSH Sempione 82, la cui presidente, Elisabetta Saccà, ha introdotto la testimonianza dell’atleta siciliano. Collaborazione ulteriormente arricchita dal coinvolgimento con il Liceo Scientifico domese “Giorgio Spezia”.

Il titolo della conferenza era “Sport e disabilità”; l’intenzione era non solo quella di far conoscere le difficoltà incontrate dagli atleti portatori di handicap, ma soprattutto quello di testimoniare come lo sport sia in grande fattore di inclusività “Lo sport è per tutti”: questo può essere, in sintesi, il significato dell’incontro di venerdì 24 aprile. A curare l’organizzazione dell’evento, per quanto riguarda il “Marconi Galletti Einaudi”, sono state due insegnanti: Francesca Vella e Francesca Iossi, il cui nome è ben noto negli ambienti sportivi ossolani. Iossi è stata una campionessa di bob, nazionale azzurra dal 2002 al 2011, poi allenatrice della medesima nazionale fino al 2014; oggi è giudice internazionale per la stessa specialità.

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore