/ Eventi

Eventi | 22 marzo 2024, 17:32

Una Pasqua ricca di appuntamenti a Santa Maria Maggiore

In occasione della festività, il capoluogo vigezzino propone numerosi eventi tra cultura, enogastronomia e giochi per i bambini

Una Pasqua ricca di appuntamenti a Santa Maria Maggiore

Santa Maria Maggiore si prepara all’arrivo della Pasqua con numerosi eventi, per proporre ai visitatori una festività legata alle tradizioni più autentiche della Valle Vigezzo.

Tra gli eventi in programma, domenica 24 marzo la 32esima edizione della Mostra del capretto tipico vigezzino, organizzata dal Consorzio Agricoltori ed Allevatori della Valle. Saranno presenti una trentina di allevatori, parte del Consorzio che tutela l’eccellenza del prodotto e che si fregia del PAT, il marchio che valorizza i “Prodotti Agroalimentari Tradizionali”. Sarà anche e soprattutto un percorso nel gusto grazie alla mostra mercato in cui acquistare formaggi caprini e ovini e i violini di capra, una produzione di nicchia simile al prosciutto crudo e realizzata attraverso un accurato lavoro di stagionatura ed insaporimento con pepe, cannella, alloro e rosmarino. Nel pomeriggio, dopo un gustoso pranzo in area coperta, inizieranno le dimostrazioni di mungitura e le attività dedicate ai più piccoli.

Sabato 30 marzo alle 17.30, poi, l’inaugurazione della mostra “Il genio degli Ossolani nel mondo”. L’esposizione è visitabile al Centro Culturale Vecchio Municipio dal 31 marzo al 7 aprile dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 18.00. La mostra celebra gli ossolani illustri che hanno lasciato tracce indelebili in Italia, in Europa e nel mondo e nasce dalla pubblicazione dell'omonimo libro dello storico Enrico Rizzi, edizione Grossi, vero e proprio dizionario biografico composto da 300 pagine in grande formato e oltre 200 illustrazioni. L’esposizione, itinerante, è stata realizzata da Paolo Zanzi e Fondazione Enrico Monti, con la collaborazione della Fondazione Maria Giussani Bernasconi e di Federico Troletti, curatore dei Musei Civici di Domodossola, e di Paolo Negri della Fondazione Paola Angela Ruminelli, sodalizio che ha ideato e ne sostiene finanziariamente il percorso a tappe. Il percorso espositivo si ispira ad una celebre frase di uno dei più grandi tra gli ossolani illustri, Giuseppe Chiovenda: “L’Ossola, bellissima tra le valli delle Alpi, ha dato guerrieri alla barbarie e dotti alla civiltà, Papi alla Chiesa e all’eresia Fra Dolcino, scoperte alla scienza e alle signore… l’Acqua di Colonia”.

Si prosegue lunedì 1° aprile con “La caccia alle uova S...cova l'ova”, dedicata ai più piccoli. Nella giornata di Pasquetta decine di ovetti posizionati negli angoli più nascosti di Santa Maria Maggiore, una carica di centinaia di bimbi, regali per tutti e un premio speciale per chi riuscirà a trovare lo speciale “ovo d’oro”. S…cova l’ova è ormai un appuntamento tradizionale per la località vigezzina, un gioco per bimbi fino a 12 anni d’età, che, accompagnati dai propri genitori, prenderanno parte ad una vera e propria caccia alle uova tra case dipinte, ville signorili, musei, chiese e parchi. Un’occasione curiosa e divertente anche per chi vorrà visitare e scoprire per la prima volta, in modo assolutamente non convenzionale, questo borgo alpino ricco di angoli suggestivi.

Oltre agli eventi tradizionalmente legati al periodo pasquale, durante le festività sarà possibile visitare due originali esposizioni fortemente legate al territorio. L’elegante serra della Casa del Profumo Feminis-Farina ospita la mostra “Le custodi delle Alpi. Donne, montagne e cliché”, aperta fino a mercoledì 1° maggio. Una piccola esposizione che vuole sottolineare le peculiarità della parabola esistenziale delle donne di montagna di un tempo, con l’intento di non irrigidire in categorie assolute fenomeni sociali e demografici dell’organizzazione comunitaria alpina che non erano determinati dalla natura, ma soltanto da adattamenti di tipo culturale ed economico.

Orari di apertura della mostra durante le festività, dal 29 marzo al 7 aprile, tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00.

In tre sedi del centro storico di Santa Maria Maggiore (la saletta al piano terra del Centro Culturale Vecchio Municipio, il portico di Piazza Risorgimento e il Lavatoio Comunale in via Roma) è allestita la mostra “Lassù sulle montagne… quaderni, fatiche, giochi dell’infanzia di un tempo”. L’originale esposizione, liberamente ispirata al libro “Sotto la neve fuori dal mondo c’era una volta la scuola di montagna” di Benito Mazzi, dal 29 marzo al 7 aprile sarà visitabile tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00. Per la visita di entrambe le esposizioni è richiesta una contribuzione libera a sostegno degli eventi del Comune.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore