/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 26 febbraio 2021, 15:40

Istituzione della "Asl Zero", audizioni in Consiglio regionale il 18 marzo

Preioni (Lega): "Riforma che, con il Ddl sulla Medicina territoriale in discussione in aula, è destinata a dare un nuovo impulso alla sanità piemontese"

Istituzione della "Asl Zero", audizioni in Consiglio regionale il 18 marzo

Si svolgeranno giovedì 18 marzo alle 9.30 in Commissione Sanità le consultazioni dei soggetti interessati alla Proposta di legge 131, relativa alla costituzione dell’Azienda Zero. Lo ha deciso, a maggioranza la Commissione, presieduta da Alessandro Stecco, che ha svolto questo pomeriggio le prime determinazioni sul provvedimento.

Presentata dal gruppo della Lega, primo firmatario il capogruppo Alberto Preioni, la Pdl intende istituire una nuova Azienda del Sistema sociosanitario regionale – l’Azienda Zero, appunto – dotata di personalità giuridica pubblica e di autonomia amministrativa, organizzativa, contabile, gestionale e tecnica per favorirne l’efficacia e l’efficienza, garantire la programmazione operativa, contrastare la frammentazione e favorire la specializzazione funzionale e l’innovazione.

Una riforma – ha sottolineato Preioni nell’illustrazione – che, con il Ddl sulla Medicina territoriale in discussione in Aula, è destinata a dare un nuovo impulso alla Sanità piemontese. L’Azienda Zero, come sovrastruttura che sovrintenderà alle varie Asl, permetterà di ottimizzare, per esempio, la partita degli acquisiti, dei bandi e delle gare e di migliorare e rafforzare il rapporto tra Assessorato e Asl. Siamo disponibili al confronto per licenziare un provvedimento che mira a ottimizzare l’organizzare, l’efficacia e l’efficienza del Sistema sanitario del nostro Piemonte”.

La Commissione ha deciso, sempre a maggioranza, che nel pomeriggio del 18 marzo inizierà l’esame del provvedimento in Commissione e, all’unanimità, che la Pdl passerà all’esame del Cal per il parere. La maggioranza ha indicato come relatore del provvedimento in Aula il presidente Stecco (Lega), mentre la minoranza lo indicherà nelle prossime sedute.

Sono intervenuti, per confrontarsi sui tempi delle audizioni e della discussione, i consiglieri Domenico RossiRaffaele Gallo (Pd), Sara Zambaia (Lega), Sarah Disabato (M5s), Francesca FredianiGiorgio Bertola (M4o), Davide Nicco (Fdi), Mario Giaccone (Monviso) e Marco Grimaldi (Luv). 

Il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni ha ribadito oggi quanto espresso nel corso della Quarta commissione Sanità.

Il mio auspicio e quello di tutto il gruppo Lega Salvini Piemonte, forza di maggioranza relativa in consiglio regionale - ha rimarcato il presidente Preioni - è che questa proposta di legge non venga vista delle opposizioni come un provvedimento bandiera della maggioranza, ma che anzi possa godere dell’appoggio più ampio e trasversale possibile. Quello che porterà alla creazione dell’Azienda sanitaria zero piemontese è un progetto che va unicamente a favore dei cittadini piemontesi e dell’efficienza della nostra Sanità, seguendo l’esempio di quanto già avviene in altre regioni italiane. Un nuovo modello organizzativo che garantirà una riduzione dei costi, una crescente specializzazione delle risorse umane, una standardizzazione di processi e procedure. Miglioramenti generali che credo proprio non abbiamo un colore politico: per questo motivo confido che le minoranze faranno la propria parte, con atteggiamento coscienzioso e costruttivo, impegnandosi a favore di questa riforma non più procrastinabile”.


 



C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore