/ Attualità

Attualità | 30 giugno 2021, 19:30

''Ricordate sempre con orgoglio questi anni da 'stradalini' ''

Il saluto di un collega agli agenti della Stradale di Domodossola, distaccamento chiuso dalla politica e dai vertici della Polizia

''Ricordate sempre con orgoglio questi anni da 'stradalini' ''

’Distaccamento soppresso’’. E’ il cartello che appare all’entrata di quello che era il distaccamento della Poliza stradale di Domodossola. Il nucleo operativo è stato smantellato dai vertici romani della Polizia Stradale, che hanno dimostrato  un alto scarso interesse per i territori di montagna (quella tanto decantata dai politici) e di confine. Mentre a Roma si vedono girare forze dell’ordine in quantità, nelle zone periferiche si chiudono i servizi. Una decisione presa dagli ultimi tre ministri dell’Interno (Minniti, Salvini e Lamorgese), ma anche nel silenzio totale di politici (i parlamentari del territorio ed altri che in campagna elettorale erano venuti in Ossola a prometterne la salvezza).

Ieri intanto un agente ha voluto farci arrivare un ultimo saluto ai colleghi della Polstrada di Domodossola, per ringraziarli per quanto fatto in Ossola.

’Cari Giancarlo, Selina, Daniele, Vincenzo ed Oreste (in rigoroso ordine gerarchico, ormai è ufficiale e oggi per voi è un giorno speciale, un giorno che darà inizio ad una nuova avventura professionale. Purtroppo (omississ..) è voluta rimanere sorda a tutti i vostri e nostri tentativi di farla ragionare ed ha deciso per la chiusura di un reparto storico della Polizia Stradale. In questi ultimi anni ho avuto anche il piacere e l’onore di “comandare” quel reparto ed ho potuto apprezzare ancor più da vicino e personalmente quanto fosse forte la vostra passione per il lavoro e quanto fosse profondo l’amore per quell’ufficio. Purtroppo nessuno vi ha voluto ascoltare… 

Sono certo che anche nei vostri nuovi uffici saprete dimostrare la vostra professionalità ed il vostro attaccamento alla divisa… nonostante tutto e tutti! Siete tutti ragazzi in gamba e sicuramente vi rimboccherete le maniche per dare il massimo anche in questi nuovi uffici! 

Vi ho scritto queste brevi righe solo per dirvi grazie di tutto! È stato un onore lavorare insieme a voi e chissà che un giorno non si tornia tutti insieme ad indossare gli stivali. 

Confesso che speravo in un finale diverso ma non si può sempre avere ciò che si desidera, sono solo felice che il vostro disagio per la chiusura sia stato un po’ attenuato dalla possibilità di rimanere in sede. 

Mi raccomando ragazzi, ricordate sempre con orgoglio questi anni da “stradalini” e quando verrete a Verbania, vi aspetterò sempre con affetto. 

Grazie di vero cuore per tutto ed in bocca al lupo. ''

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore