/ Attualità

Attualità | 26 ottobre 2021, 19:00

Poste aperte a giorni alterni, monta la protesta a Re

Valle Vigezzo, lamentele anche a Toceno

Poste aperte a giorni alterni, monta la protesta a Re

A Re si vuole tornare ad avere l’ufficio postale aperto tutti i giorni. La richiesta viene avanzata direttamente dal sindaco, che si fa portavoce delle difficoltà incontrate dalla popolazione. E così Massimo Patritti ha inviato una missiva a Poste italiane e per conoscenza a Prefettura, Provincia del Vco e Uncem Piemonte lamentando la situazione.

Malgrado ripetute segnalazioni, da Poste Italiane non abbiamo avuto nessun riscontro: non hanno neppure avuto la correttezza di rispondere ai vari solleciti, sia scritti che telefonici - spiega Patritti -. Chiediamo la riapertura degli uffici con orari normali, tutti i giorni e non come avviene adesso a giorni alterni, ovvero il lunedì, il mercoledì e il venerdì. Per Re e le frazioni è fondamentale che l’ufficio venga riaperto almeno al sabato, vista l’alta presenza in paese di residenti che lavorano come frontalieri nella vicina Svizzera e anche per offrire, più in generale, un migliore servizio alla popolazione e penso soprattutto a quella più anziana”.  Una situazione che il primo cittadino stenta a comprendere.

“A tutto ciò - evidenzia Patritti - si aggiunge il fatto che abbiamo saputo che invece uffici postali di Comuni di dimensioni più piccole rispetto a Re, e con un target di utenze servite ed attività svolte molto ridotte rispetto a quelle effettuate dall’ufficio postale del nostro paese, sono stati riaperti con orari e giorni ampliati. Tutto questo ci fa supporre che ci sia una mancata volontà da parte di Poste Italiane a giungere ad una definitiva soluzione delle problematiche più volte segnalate; e ciò in chiaro contrasto con quanto dichiarato dalla dirigenza di Poste Italiane nel Congresso dei Piccoli Comuni del 2019”.

Lamentele, per l’apertura degli uffici “a singhiozzo” si evidenziano anche a Toceno, con il sindaco Tiziano Ferraris che intende portare avanti alla direzione di Poste Italiane le istanze della popolazione.

Marco De Ambrosis

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore