/ Ambiente

Ambiente | 21 maggio 2022, 07:40

Il Piemonte riferimento nazionale per il futuro delle api

Il 20 maggio il presidente ha ribadito l’attenzione della Regione al settore apistico e la volontà di continuare a tutelare un insetto così preziose per il nostro ecosistema

Il Piemonte riferimento nazionale per il futuro delle api

Oltre cento partecipanti hanno preso parte venerdì, Giornata mondiale delle api, all’incontro dedicato alla filiera apistica regionale del Piemonte “La giornata mondiale delle api e le prospettive di sviluppo dell’apicoltura. Le istituzioni e la filiera a confronto”, organizzato dall’Assessorato all’Agricoltura e Cibo della Regione Piemonte insieme a VisitPiemonte, nella Palazzina di caccia di Stupinigi a Nichelino, alle porte di Torino.

Per l’assessore all’Agricoltura e Cibo del Piemonte si tratta di un’importante risposta da parte delle associazioni dei produttori, della cooperazione apistica, del mondo della ricerca e dell’università, delle istituzioni regionali e nazionali.

Da oggi il Piemonte diventa riferimento nazionale per il futuro delle api, come ha sottolineato il sottosegretario Gian Marco Centinaio, presente insieme ai rappresentanti del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, il quale intende portare ad esempio il Piemonte su tutto il territorio nazionale con le best practices e i progetti sperimentali emersi durante il confronto, dando così continuità al 20 maggio, giornata mondiale delle api. Per la Regione motivo di orgoglio e stimolo per proseguire nelle azioni di sostegno alla filiera. 

Il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali all’apertura dei lavori, in collegamento, ha dichiarato che è il momento di fare un salto di qualità e cogliere insieme le numerose opportunità offerte.

Per il presidente della Regione Piemonte, che è intervenuto in video collegamento, è un incontro fortemente voluto dalla Regione per ribadire l’attenzione al settore apistico regionale e continuare a tutelare le api così preziose per il nostro ecosistema.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore