/ Confine

Confine | 11 settembre 2023, 10:00

Decreto respinto, nessuna accelerazione sui parchi solari in Vallese

Il 53,94 per cento dei votanti dice si deve seguire l'iter abituale.Ma il Cantone si è spaccato in due

Decreto respinto, nessuna accelerazione sui parchi solari in Vallese

Quasi il 54% (53,94%) dei vallesani ha respinto ieri  il decreto che consentiva di accelerare le procedure di autorizzazione dei grandi progetti solari alpini. Va detto che la partecipazione al voto referendario è stata del 35,72%.

Di conseguenza, il decreto entrato in vigore il 17 febbraio 2023 è abrogato con effetto immediato. Il voto dice che i progetti solari alpini già annunciati in Canton Vallese potranno concretizzarsi, ma seguendo l'iter abituale, senza alcuna accelerazione.

Il voto ha però spaccato il Cantone. Dimostrando disparità tra la parte francofona e quella germanofona: il Basso Vallese e il Vallese centrale hanno respinto il decreto con oltre il 61%, mentre l'Alto Vallese l'ha accolto con il 68% circa

Per Jérémy Savioz, direttore commerciale di Pro Natura Vallese, ‘’ si tratta di un segnale importante per tutta la Svizzera e le autorità non potranno ignorarlo’’.

 

 

Renato Balducci

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore