/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 03 marzo 2021, 09:36

Arrestato per spaccio un 27enne della Valle Antigorio

Fermato con 110 grammi di marijuana. A casa ne aveva altri 30 grammi, oltre a 3 di hashish e uno di cocaina

Arrestato per spaccio un 27enne della Valle Antigorio

I Carabinieri della Stazione di Crodo, unitamente a quelli della Radiomobile di Domodossola, hanno arrestato L.M., 27enne residente a Premia (VB), perché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

L’episodio è accaduto la sera di sabato 27 febbraio, sulla S.S. 659 nel comune di Crodo. L’uomo viaggiava a bordo della propria auto, una “Honda Civic”, quando ha notato i militari a bordo strada impegnati nel controllo della circolazione stradale. La vista della pattuglia ha subito provocato una reazione del giovane che ha, forse d’istinto, rallentato sensibilmente la marcia, per poi riaccelerare, attirando ancor più l’attenzione dei Carabinieri. Inevitabile il controllo. Il conducente, peraltro, alla richiesta dei militari di mostrare i documenti di guida, ha manifestato nervosismo ed una crescente ansia, mostrando da subito nel volto un certo imbarazzo.

I Carabinieri, quindi, visto il comportamento irrequieto, hanno proceduto al controllo ed alla perquisizione del veicolo, successivamente estesa alla sua abitazione. I risultati non si sono fatti attendere. Nel veicolo, occultati alla vista, vi erano alcuni contenitori al cui interno erano custoditi complessivamente 110 grammi di “marijuana”, mentre nella casa del 27enne, sono stati rinvenuti ulteriori 30 grammi di “marijuana”, 3 di “hashish” e 1 grammo di “cocaina”, anch’essi suddivisi in involucri, oltre ad un bilancino di precisione e tutto l’occorrente al confezionamento dello stupefacente per la cessione al dettaglio. Quanto rinvenuto, insieme ad un telefono cellulare, è stato contestualmente sequestrato.

L’uomo, non nuovo a vicende inerenti gli stupefacenti, è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, che in data 2 marzo, presso il Tribunale di Verbania, ne ha convalidato l’arresto, rimettendolo in libertà.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore