/ Anzasca

Che tempo fa

Cerca nel web

Anzasca | 07 marzo 2021, 18:04

I sindaci presentano il conto degli interventi da fare sulla Provinciale 66

E' l'elenco dei lavori che Anas dovrebbe realizzare sul tratto Piedimulera-Macugnaga

I sindaci presentano il conto degli interventi da fare sulla Provinciale 66

È Claudio Sonzogni, sindaco di Vanzone con San Carlo, che illustra la lettera che gli amministratori pubblici della valle Anzasca, con l’aggiunta del sindaco di Piedimulera, Alessandro Lana, hanno indirizzato alla Provincia del Vco e all’Anas.

La strada provinciale n° 66 di Macugnaga ritornerà di competenza ANAS entro l'anno in corso, cosi come stabilito dai soggetti istituzionali interessati.
Questa infrastruttura riveste un'importanza strategica per lo sviluppo della Valle Anzasca in ordine soprattutto alle iniziative imprenditoriali che interessano il polo turistico di Macugnaga. Attraverso il ruolo della Provincia e della Regione sono state messe in cantiere risorse significative che hanno consentito di migliorare notevolmente la viabilità, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza che resta il punto più sensibile nelle strade di montagna. 
Tra gli interventi si citano la galleria di Mont Rubi, il viadotto di Meggiana recentemente inaugurato e la messa in sicurezza della strada sul Rio Sponda appaltata lo scorso autunno.
È però evidente che ci sono ancora molti punti critici e risorse importanti da impegnare. Ricordiamo che la Valle Anzasca è parte integrante della SNAI (Strategie Nazionale delle Aree Interne) e che il passaggio della strada di fondovalle dalla provincia all’Anas potrà e dovrà essere occasione per destinare alle aree interne e periferiche finanziamenti che servono a gestire al meglio l'uscita dalla marginalità socio economica dei nostri territori.

Occorreranno risorse significative per affrontare e risolvere definitivamente quello che a ragione è sempre stato l'elemento che ha condizionato negativamente la vita economica e sociale di un'intera vallata che ha enorme potenzialità di sviluppo soprattutto nel settore del turismo e dell'accoglienza.
L' occasione potrebbe esserci data dai fondi europei del Recovery Fund, un'occasione irripetibile e irrinunciabile in grado di risolvere i problemi strutturali legati alla viabilità della Valle Anzasca.

La Provinciale 66 della Valle Anzasca, prossima al passaggio ad ANAS, richiede interventi significativi d messa in sicurezza.
A questo riguardo sarebbe opportuno che la Provincia si faccia carico di presentare all’ ANAS una progettazione di fattibilità dei due interventi più significativi, vale a dire il Ponte al Vallone Paita
nel Comune di Calasca Castiglione ed il tratto da Campioli al Rio Mondelli in Comune di Ceppo Morelli.

Questo potrebbe agevolare la scelta che ANAS dovrà operare appena avuta la gestione della strada prevista per la prossima primavera”.
Alla riunione, tenutasi nell’aula consiliare del Comune di Vanzone con San Carlo, hanno partecipato i sindaci di: Macugnaga, Stefano Corsi; Ceppo Morelli, Giovanni Consagra; Vanzone con San carlo, Claudio Sonzogni; Bannio Anzino, Pierfranco Bonfadini; Calasca Castiglione, Silvia Tipaldi e Piedimulera, Alessandro Lana. Per la Provincia era presente il Consigliere Rino Porini, responsabile della viabilità.
Dal canto loro i Sindaci hanno anche fatto approntare uno studio di massima dei lavori che sarebbero necessari lungo l’intera arteria dall’uscita della Superstrada a Macugnaga:

Razionalizzazione dello svincolo della superstrada € 300mila.

Messa a norma del sottopasso ferroviario a Piedimulera € 300mila.
Allargamento viario in località Gozzi di Piedimulera € 150mila.
          “                “       a valle della località Miggianella € 100mila.
Attraversamento vallone Case Paita € 8milioni.
Allargamento viario a valle di Pontegrande € 250mila.
Tratto di attraversamento in località San Carlo € 200mila
     “     “        “                       “    Vanzone e Valleggio € 350mila.
Tratto da Campioli al Rio Mondelli (Ceppo Morelli) € 12milioni.
Allargamento viario fra Pestarena e Borca € 350mila.
         “                    “    e manutenzione fra Staffa e Pecetto € 900mila.
Totale di investimento previsto pari a € 22milioni e 900mila.  

Walter Bettoni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore