/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 21 maggio 2021, 12:22

''Abbiamo perso tutto il bestiame. Di contributi neppure l'ombra''

Due pastori anzaschini chiedono aiuto: le loro bestie sono state spazzate via dal Toce in piena dall'alluvione di ottobre

''Abbiamo perso tutto il bestiame. Di contributi neppure l'ombra''

La furia del fiume Toce gli ha spazzato via tutto e loro sono rimasti senza nulla. Ora lanciano un grido di allarme, anche perché da ottobre aspettano che arrivino i contributi promessi dalla Regione e dallo Stato.

Un grosso danno per una coppia di pastori di Bannio Anzino che allevava animali, dai quali traeva sostentamento per la famiglia.

Sonia Buchetti e Marco Bonfadini, che hanno tre figli, vivono di pastorizia: hanno perso tutto: 196 animali spazzati via dalle acque del Toce in piena, all’altezza di Anzola d’Ossola, durante l'alluvione dell'ottobre 2020.

Avevano capre, pecore e vacche. ‘’Solo le vacche si sono salvate perché erano in montagna - spiegano -,  le altre bestie, tra cui due vitelli,  li avevamo invece ad Anzola:  abbiamo perso tutto. Abbiamo sotterrato 196 animali che per noi erano tutto. Ci erano stati promessi risarcimenti e di pratiche ne abbiamo fatte tante:  contributi zero’’.

 

Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore