/ Antigorio

Antigorio | 12 agosto 2022, 18:00

Arturo Prina, un amministratore onesto che amava la sua terra

Un impegno che aveva svolto con passione e dedizione in Comune a Baceno e alla Comunità Montana. I funerali si terranno domani pomeriggio

Arturo Prina, un amministratore onesto che amava la sua terra

Modesto, mai sopra le righe, appassionato della sua terra e soprattutto un amministratore onesto. È il ricordo che abbiamo di Arturo Prina, che conoscevamo da anni.

La sua tragica morte, avvenuta a 83 anni a Devero, ci riporta agli anni in cui era protagonista della vita amministrativa dell’Antigorio Formazza e dell’Ossola. I tempi in cui le Comunità montane -ce n’erano cinque allora-  erano un ente vivo e soprattutto impegnato a difendere le terre alte, lo sviluppo delle quali era il maggior obiettivo. Erano gli Anni 70-80-90 quando era forse più la passione a spingere ad impegnarsi a gestire la cosa pubblica.

Arturo era stato amministratore a Baceno, il Comune dove abitava, ma soprattutto aveva guidato a lungo la Comunità della sua valle. Capace di farsi apprezzare, di portare in primo piano l’amministrazione e la politica vera. Non amava mettersi in mostra, ma non si tirava indietro nel tutelare i diritti della sua Antigorio-Formazza, che tanto amava.

Un amministratore più che un politico, una persona genuina che sapeva farsi ben volere. E soprattutto una persona stimata in valle.

Era stato dipendente della Vinavil di Villadossola, ma la passione per l’apicoltura aveva riempito parte della sua vita, soprattutto dopo che era andato in pensione.

I funerali di Arturo Prina si terranno domani, sabato, a Baceno alle 14,30.

Alla moglie Silvana, ai figli Giacomo e Simona, ai famigliari tutti le condoglianze di Ossolanews.


Renato Balducci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore