/ Anzasca

Anzasca | 19 giugno 2023, 18:00

Bannio Anzino, il vice sindaco Titoli si candiderà come primo cittadino

L'annuncio durante l’evento musicale di domenica. “Ringrazio il sindaco Bonfadini per il supporto e la fiducia e l’europarlamentare Pietro Fiocchi per la stima e la disponibilità”

Bannio Anzino, il vice sindaco Titoli si candiderà come primo cittadino

È stato un successo l’evento musicale Carmina Burana di Carlo Orff, diretto dal Maestro Gianmario Cavallaro. L’evento svoltosi domenica sera ha visto impegnati più di 80 coristi, appartenenti all’Amadeus Kammerchor e al Coro Città di Milano, un’orchestra di percussioni, formata dai musicisti dell’Orchestra Filarmonica Amadeus, tre eccellenti Solisti appartenenti al Coro del Teatro Alla Scala, il soprano coreano Cristina Hwang, il tenore giapponese Nao Mashi, il batitono italiano Giorgio Valerio. Al pianoforte ha suonato Greta Raciti, alle tastiere Paolo Beretta. Tra gli ospiti d'onore era presente anche l’europarlamentare di FdI, Pietro Fiocchi.

Si tratta della nona edizione portata avanti dall’amministrazione comunale. Essendo l’ultimo anno per il sindaco Bonfadini, al termine del concerto ha voluto annunciare che ci sarà la possibilità di continuare con questa tradizione voluta dall’attuale amministrazione in quanto il vice sindaco Davide Titoli si è reso disponibile a candidarsi per portare avanti i progetti che oramai da 14 anni stanno trasformando la cittadina anzaschina.

“Volevo informare che In prospettiva del prossimo anno lascerò il testimone all’attuale vice sindaco -si rivolge così al pubblico il sindaco Bonfadini - che ha accettato di proseguire e a portare avanti le nostre tradizioni e la nostra voglia di rinnovare questo paese. Ringrazio Davide Titoli, originario di Anzino per la sua disponibilità.”

“Sono onorato -interviene Fiocchi- di essere stato invitato a partecipare a questa manifestazione culturale di alto livello e spero che Bannio Anzino perpetui la tradizione anche il prossimo anno, passando dalle elezioni comunali con il candidato Davide Titoli che ha il mio pieno sostegno.”

“È da qualche tempo -dichiara Titoli- che molte persone mi chiedono se ho intenzione di continuare il percorso iniziato per me nel 2019. Avendo incarichi politici impegnativi (il vice sindaco Titoli è anche il coordinatore provinciale del partito di Giorgia Meloni ndr) e lavorando in Svizzera sono stato inizialmente titubante seppur il cuore mi ha sempre indirizzato verso questa scelta. Credo anzi, a maggior ragione, che chi si impegna politicamente debba fare innanzitutto un’esperienza amministrativa e non c’è nulla di più bello di poter fare il sindaco nel luogo delle proprie origini e spero che i cittadini mi diano questa possibilità. A Bannio Anzino vive la mia famiglia paterna da molti secoli e m’impegnerò ad aumentare il prestigio delle nostre piccole frazioni su cui stiamo già studiando vari progetti che a lungo termine porteranno beneficio alla nostra bellissima e millenaria comunità. Ringrazio di cuore il sindaco Bonfadini per il supporto e la fiducia, l’Onorevole Pietro Fiocchi per la stima e la sua disponibilità costante, a Bannio-Anzino è oramai di casa, e i molti cittadini che ultimamente mi danno la giusta carica.“

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore