/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 18 aprile 2021, 11:50

Poca gente al mercato del sabato a Domo: "Mancano i clienti svizzeri"

Preoccupati ed arrabbiati gli ambulanti nelle vie domesi

Poca gente al mercato del sabato a Domo: "Mancano i clienti svizzeri"

Sabato mattina a Domodossola, dopo lo stop per l'emergenza Covid , è tornato il mercato con tutte le merceologie, ma la gente tra le bancarelle era poca e i commercianti ambulanti hanno espresso forti preoccupazioni per le loro attività.

“Abbiamo fatto una passeggiata, la gente ha paura e non ha soldi e i pochi che ha li usa per comprare il pane – ha detto Oreste Piolengo, un ambulante di abbigliamento dell'aronese - dovrebbero pagarci per farci venire. Prima di riprendere ci vorranno almeno tre mesi. Non dovevano farci sospendere il lavoro, non siamo noi che portiamo la malattia”.

“Siamo contenti di essere tornati – dicono Angela e Danilo Verdusti, ambulanti di pelletteria di Borgomanero – ma non c'è gente in giro, manca il turismo, mancano gli svizzeri”. Sulla stessa linea anche Cosimo Battocchio, ambulante di scarpe in via Rosmini: “Mancano gli svizzeri al mercato di Domodossola l'80 % cento dei clienti arrivano da oltreconfine. A questo si aggiunge un altro problema, legato al fatto che con i lavori in via Rosmini saremo costretti presto a cambiare la posizione dei nostri banchi”.

“Siamo stati discriminati dal governo rispetto ai commercianti della grande distribuzione, specialmente nel secondo lockdown – ha detto Tomas Zanellato di Leggiuno, ambulante di abbigliamento - i nostri prodotti erano venduti dalla grande distribuzione, non ci hanno fatto lavorare, quando invece uno studio irlandese conferma che contagiarsi all'aria aperta è difficile. E' arrivato qualche ristoro, ma sicuramente non adeguato alle nostre perdite”.

Mary Borri

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore