/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 26 maggio 2021, 10:00

A Bannio Anzino l'annuale Raduno Gruppi Alpini Riuniti della Valle

A causa della pandemia potranno partecipare solo le penne nere anzaschine

A Bannio Anzino l'annuale Raduno Gruppi Alpini Riuniti della Valle

Si terrà a Bannio, il prossimo 2 giugno, l’annuale Raduno dei Gruppi Riuniti degli Alpini d’Anzasca: Fomarco, Cimamulera, Castiglione, Calasca, Bannio Anzino, Vanzone con San Carlo, Ceppo Morelli, Pestarena e Macugnaga.


Sandro Bonfadini, vicepresidente della Sezione ANA di Domodossola e Capogruppo di Bannio dice: «Avrebbe dovuto essere il coronamento del Centenario del nostro Gruppo di Bannio Anzino, ma perdurando le restrizioni imposte dalle vigenti normative sanitarie il Raduno sarà riservato ai soli Alpini della Valle Anzasca. A noi spiace, tutto il Gruppo ha lavorato intensamente per riuscire a festeggiare al meglio il Centenario ma poi l’arrivo del Covid-19 ha bloccato tutto. Rinviato lo scorso anno e assai limitato quest’anno. Non possiamo programmare nulla di più, sarà comunque l’occasione per manifestare lo spirito che anima gli Alpini».

La giornata che incorpora la Festa della Repubblica e il Raduno Gruppi Alpini della Valle Anzasca osserverà il seguente programma:
ore 09.00: ritrovo a Pontegrande presso la piazza "alpini Bianchi - Volpone"
ore 09.30: alzabandiera e inaugurazione del "Monumento all’Alpino"
ore 10.30: a Bannio, nella Chiesa parrocchiale di San Bartolomeo, sarà celebrata la S. Messa.
Seguiranno gli Onori ai Caduti presso il Monumento di piazza Monsignor Cocchinetti e lapremiazione Soci Alpini con 50 anni di Iscrizione ANA.

ore 12.00: ammaina bandiera presso il Monumento di piazza Monsignor Cocchinetti.
Sandro Bonfadini aggiunge: «Come Gruppo di Bannio Anzino, nell'arco dell’estate, speriamo di riuscire a realizzare alcune altre manifestazioni quali l’inaugurazione del Parco della Rimembranza ad Anzino, realizzato in collaborazione con l’Amministrazione comunale.

A Bannio sarà allestita la “Mostra del Centenario” e magari un’adeguata Cerimonia di chiusura di questo Centenario che ha inevitabilmente subito i riflessi negativi della pandemia.

Walter Bettoni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore