/ Attualità

Attualità | 23 marzo 2023, 18:00

Rsa e contratti pirata, Marrone si schiera coi lavoratori

L'assessore regionale alle Politiche Sociali: "Abbiamo il dovere di garantire salari decorosi a chi assiste i nostri anziani"

Rsa e contratti pirata, Marrone si schiera coi lavoratori

La politica si schiera a tutela dei lavoratori (e dei sindacati maggiormente rappresentativi) sulla grande polemica che da ieri infuria nel mondo delle rsa. Dopo la protesta di Cgil, Cisl e Uil davanti alla Regione, che lamentavano da parte di Anaste la stipula di un contratto pirata in cui le loro sigle non sono state coinvolte, oggi è Maurizio Marrone, assessore regionale alle Politiche sociali, a prendere posizione.

"Il lavoro di assistenza a persone non autosufficienti è delicato e faticoso, necessita di standard salariali decorosi, che le istituzioni hanno il dovere di garantire con tutti gli strumenti a disposizione - dice l'esponente della giunta Cirio -. Comincerò dal welfare limitando l’accesso al voucher da 45 milioni di euro "Scelta Sociale" alle strutture che applicano contratti collettivi nazionali sottoscritti con i sindacati maggiormente rappresentativi, al fine di scongiurare qualsiasi rischio di sfruttamento lavorativo con fondi pubblici". Dunque, niente voucher per quelle strutture che applicheranno il contratto Anaste, che peggiorava le condizioni dei lavoratori ed era stato sottoscritto con sigle sindacali non rappresentative.

"Si tratta di una leva da 600 euro al mese per ogni ospite beneficiario, un primo passo che proporrò anche alla sanità per collegare pure gli accreditamenti a questo requisito fondamentale. In giunta regionale - conclude Marrone - abbiamo aiutato le residenze socio assistenziali ogni volta che abbiamo potuto, dal bonus covid fino ai ristori energetici passando per l’adeguamento Istat delle tariffe, perché riconosciamo il servizio irrinunciabile svolto sul territorio alle persone più fragili, ma esigiamo che chi assiste i nostri anziani debba essere trattato con dignità".

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore