/ Attualità

Attualità | 08 ottobre 2021, 10:30

Settembre diventa il mese meno piovoso dell'anno

Meteo Live VCO: "La storia climatica di Domodossola è racchiusa nell’importante serie storica dei dati climatici cittadini che parte dal 1871"

Settembre diventa il mese meno piovoso dell'anno

I rilevamenti, gli studi e le comparazioni fatte da Luca Sergio di MeteoLive Vco denotano un clima in continua evoluzione che cambia la piovosità in Ossola nell'ultimo decennio.

Luca Sergio scrive: «La storia climatica di Domodossola è racchiusa e ben raffigurata nell’importante serie storica dei dati climatici cittadini che parte dal 1871, raccolti e pubblicati da Nimbus in Speciale clima e ghiacciai dell’Ossola.
Spulciando i dati sulle precipitazioni annuali e mensili ne esce la tabella n°1

Nella tabella n° 2 riporta invece i dati riguardanti le precipitazioni da noi registrate a Domodossola presso la Torre Mattarella. Va sottolineato che mediamente in questo luogo della città piove mediamente meno che al Collegio Rosmini, mentre in quest'ultimo piove mediamente meno che in località Nosere, ubicazione della stazione meteorologica di Arpa Piemonte.

In tutti i mesi di settembre dal 2014 al 2021 alla Torre Mattarella di Domodossola non si è andati mai oltre i 50 mm, se non nel 2015 con 103 mm. Nessun mese dell'anno ha una serie così poco piovosa, da qui il crollo medie delle precipitazioni per questo mese, si passa dai 126.8 mm medi su tutta la serie, ai 108.4 mm medi sulla serie 1961-90, ai 44.4 mm medi sulla serie 2014-21. È assodato che alla Torre Mattarella piove mediamente di meno, ma non giustifica una diminuzione più che dimezzata:

2014 47.6 mm 
2015
103.6 mm – 2016 49.4 mm – 2017 36.4 mm – 2018 34.8 mm – 2019 49.8 mm – 2020 12.4 mm 
2021 21.1 mm

Andando a ritroso nel tempo con i dati dal 1871 al 2013 presso il Collegio Rosmini non troviamo una serie di annate del mese di settembre così poco piovose, l'unico paragonabile è il periodo dal 1983 al 1990.

In quei otto anni a settembre solo due volte abbiamo riscontrato piogge oltre i 50 mm, 60 mm nel 1983 e 160 mm nel 1984. Lacune irregolare negli anni 85-86 colmati con i dati di Calice: 1983 60.0 mm –
1984 160.0 mm – 1985 28.0 mm – 1986 28.0 mm – 1987 30.0 mm – 1988 32.0 mm – 1989 21.0 mm –
1990 10.0 mm.

Difficile capire se siamo davanti a un cambiamento climatico o a un normale ciclo climatico visti i pochi anni (2014-2021) presi in considerazione, i prossimi decenni ce lo diranno e saranno cruciali e giudici per il clima e per la nostra stessa sopravvivenza».

Walter Bettoni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore