/ Calcio

Calcio | 07 settembre 2023, 16:30

''Restiamo coi piedi per terra e togliamoci qualche soddisfazione''

Lo dice Davide Daoro, tecnico del promosso Crodo, alla vigilia del via del campionato di Prima Categoria

''Restiamo coi piedi per terra e togliamoci qualche soddisfazione''

 ‘’La partita di Piedimulera è stata un bel banco di prova: abbiamo capito che al minimo errore gli avversari ci castigano’’. Esordisce così Davide Daoro, dopo la sconfitta (1-4) in casa del Piedimulera, nella prima partita di coppa di Prima Categoria.

‘’Loro sono una squadra forte, una bella società che ha una potenza diversa dalla nostra e sapevamo che avremmo sofferto – dice l’allenatore del Crodoma dalla partita traggo due conclusioni: una negativa e una positiva. Il negativo è che abbiamo preso il primo gol e lì abbiamo spento la luce. Il positivo è che prima di prendere il gol siamo stati bene in partita ed abbiamo fatto alcune ripartenze pericolose. Che è in fondo quello che dobbiamo fare: stare abbottonati e ripartire per far male, soprattutto contro squadre più forti di noi. E quest’anni di squadre forti ne incontreremo molte.  Almeno 6-7 squadre saranno in competizione per  l’alta classifica’’.

La rosa del Crodo è stata rinforzata per affrontare al meglio la Prima Categoria. Sono arrivati La Sala, Falcioni, Dresco, Fontana, Vanini, Bernardi, Simona, che si aggiungono alla rosa che ha vinto il campionato la scorsa stagione.

Obiettivo sarà la salvezza.

’ Certo e magari stupire un po’ come abbiamo fatto  l’anno scorso – ammette - . Dobbiamo solo stare con i piedi per terra e restare umili. Non dobbiamo pensare che siamo belli e bravi, ma dobbiamo essere quelli che lottano su ogni pallone e se lo facciamo può diventare difficile per tutti i nostri avversari’’.

 

Renato Balducci

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore