/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 17 aprile 2021, 17:30

Ivan Zucco commenta il titolo appena conquistato: "Il bello deve ancora arrivare"

Il neo campione italiano di Verbania dedica la vittora al padre Andrea e al suo compianto maestro Matteo Del Grosso

Ivan Zucco commenta il titolo appena conquistato: "Il bello deve ancora arrivare"

Vco terra di campioni. Un hashtag che sta spopolando e che da ieri sera ha un protagonista in più. Il verbanese Ivan Zucco si è laureato campione italiano di pugilato nella categoria dei pesi supermedi.

All'Alianz Cloud, in diretta su Dazn, ha sconfitto il pugliese Lucas Capuano per ko tecnico. Un match duro, equilibrato, in cui Ivan Il Terribile ha saputo mantenere calma e sangue freddo, affondando i colpi quando era necessario e parando quando serviva.

"Sono felicissimo- racconta Ivan il giorno dopo- perchè era un match difficile, contro un avversario molto quotato, che era imbattuto come me. Credo che la mia sia stata una vittoria di testa: ho sempre mantenuto il profilo basso anche nelle dichiarazioni che precedevano il match, mentre il mio avversario ha scelto di avere un atteggiamento più spavaldo. Ma nella conferenza stampa della vigilia ed al peso ho visto la sua sicurezza vacillare, mentre io sono sempre rimasto lo stesso, fuori dal ring e poi sul ring".

"Questo è un titolo che ha due padri: il mio (Andrea), che ci teneva forse più di me e mi accompagna da sempre e Matteo Del Grosso, il mio maestro. Se fosse ancora qui (è mancato nel 2016 ndr) sarebbe stato al settimo cielo: la dedica è tutta per loro. E poi anche alle tantissime persone che mi hanno sostenuto: sono andato a dormire alle 6 per rispondere alle centinaia di messaggi che ho ricevuto. Ho voluto farlo di cuore, con parole dedicate, non con la risposta automatica: è giusto ringraziare chi ti mostra affetto e vicinanza" sottolinea Ivan con la consueta educazione.

Ora la carriera del fuoriclasse verbanese si fa sempre più importante. "Nel ranking sono terzo in Italia nella mia categoria, 87esimo al mondo: il prossimo passo sarà un appuntamento internazionale, poi magari l'europeo. Il bello deve ancora venire" conclude Ivan.



Daniele Piovera

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore