/ Cronaca

Cronaca | 11 dicembre 2023, 13:54

Santa Maria, arrestato per la seconda volta in pochi mesi stalker 34enne

L'uomo è stato fermato dai militari della stazione vigezzina che erano fuori servizio

Santa Maria, arrestato per la seconda volta in pochi mesi stalker 34enne

Arrestato due volte e denunciato altrettante. Protagonista un 34enne residente in Valle Vigezzo irriducibile stalker nei confronti della ex moglie e del suo nuovo compagno. La sera dell’Immacolata, i carabinieri della Stazione di Santa Maria Maggiore hanno arrestato, in flagranza di reato, un uomo indagato per stalking nei confronti della ex moglie e del suo nuovo compagno.

È la seconda volta in pochi mesi che l’uomo, classe 1989, viene arrestato dai Carabinieri per aver violato le disposizioni del giudice. Erano passate le 22 dell’8 dicembre quando il 34enne si è presentato in centro a Santa Maria Maggiore avvicinandosi alla coppia. È stato allertato il 112 e alcuni militari della stazione di Santa Maria Maggiore, sebbene liberi da servizio, sono usciti immediatamente dalla caserma arrivando sul posto in pochi minuti e, dopo aver bloccato l’uomo, che si trovava a meno di 500 metri dalle vittime, lo hanno dichiarato in stato di arresto. Espletate le formalità di rito, su disposizione dell’autorità giudiziaria, l’uomo è stato posto agli arresti domiciliari.

Quello appena passato non è stato un episodio sporadico. La vicenda inizia nel giugno scorso quando la donna ha denunciato l’ex marito per aver smesso di corrispondere l’assegno di mantenimento per il figlio della coppia. Da quel momento il 34enne ha iniziato a perseguitare l’ex moglie con minacce e molestie, tanto che i carabinieri di Santa Maria Maggiore, cui la donna si era rivolta presentando denuncia, lo hanno denunciato a piede libero per atti persecutori e hanno attivato il codice rosso, richiedendo al Tribunale anche un provvedimento di divieto di avvicinamento alla donna, al figlio e al nuovo compagno.

Purtroppo la misura si è dimostrata insufficiente verso il vigezzino che non aveva alcuna intenzione di lasciare vivere tranquilla la coppia. Lo scorso mese di agosto ha raggiunto la ex in centro a Santa Maria Maggiore e l’ha minacciata e malmenata, tanto che la donna è dovuta ricorrere alle cure dei sanitari. In quell’occasione giunsero immediatamente gli uomini dell’aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Domodossola che arrestarono l’uomo in flagranza di reato portandolo in carcere a Verbania. Una volta uscito è stato sottoposto ai domiciliari, da cui è evaso ad ottobre, non facendosi trovare ad un controllo dei militari, che lo hanno denunciato per evasione. Successivamente le misure sono state sostituite prima con l’obbligo di dimora nel comune di residenza e infine con l’obbligo di firma ai Carabinieri. Ovviamente restava sempre attivo il divieto di avvicinarsi alla ex moglie, al figlio e al compagno. L’epilogo della vicenda lo scorso 8 dicembre con il secondo arresto dell’uomo che dovrà rispondere della violazione del divieto di avvicinamento e di atti persecutori.

comunicato stampa

WhatsApp Segui il canale di OssolaNews.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore