Lavoro. Cercasi professionisti nel settore automotive e componentistica meccanica

 "Il mercato engineering & manufacturing  gode di ottima salute. Diverse sono infatti le aziende che stanno  incrementando il proprio organico, in aree tecniche e in ambito  commerciale". Ad affermarlo sono gli esperti di Hays Italia, una delle aziende leader a livello globale del recruitment specializzato,  commentando i dati della Salary guide, l'indagine annuale che,  condotta su un campione di oltre 1.400 professionisti e 250 aziende,  offre una panoramica aggiornata sull'andamento del mercato del lavoro  in Italia.     

I settori che stanno crescendo più rapidamente risultano essere  l'automotive e la componentistica meccanica. E, nello specifico, tra i ruoli più richiesti nell'ultimo anno, troviamo il technical manager e  il quality manager. Buone anche le performance del maintenance  manager, che ricopre un ruolo strategico nella supervisione delle  attività manutentive degli stabilimenti produttivi, oltre a quelle del lean manufacturing manager, che garantisce il monitoraggio e  l'ottimizzazione dei processi produttivi.       

Di contro, i settori che stanno attraversando un evidente  rallentamento sono il siderurgico e il tessile. In particolare, le  figure che sembrano essere meno richieste sono i disegnatori  industriali, in quanto spesso la loro funzione è assorbita dagli  ingegneri progettisti.     

Sempre secondo la Hays Salary Guide, inoltre, la scelta  dei responsabili Hr cade su figure dal forte know-how tecnico,  disponibili a intraprendere progetti all'estero, che sappiano parlare  anche il tedesco (oltre all'imprescindibile l'inglese) e che abbiano  alle spalle un eccellente percorso accademico in Ingegneria.       

Per quanto riguarda le politiche retributive, non vi sono particolari  variazioni rispetto l'anno passato: il comparto dell'automotive  continua ad offrire i salari più elevati, soprattutto per figure come  il direttore acquisti (90.000 euro) o il plant manager (80.000 euro).  Più modeste, invece, le buste paga dei progettisti meccanici o dei  project engineer, che si aggirano intorno a un massimo di 55.000 euro.       

Le prospettive del mercato engineering per i prossimi anni appaiono  piuttosto positive: molte aziende cercano infatti professionisti  dotati di skills avanzate per continuare a far fronte alla sfida della trasformazione digitale. Con buona probabilità, le figure più  richieste saranno il manufacturing leader, che avrà il compito di  migliorare l'efficienza di flussi e processi aziendali, e l'r&d  (research & development) manager, che dovrà far fronte tempestivamente alle richieste di un mercato sempre più esigente, offrendo prodotti  dagli alti standard qualitativi.             

 

Ricerca in corso...