'Avvicinare le montagne', Preioni: la Regione appoggia lo sviluppo turistico ed economico del Vco

Il capogruppo leghista: “Irrazionali le lamentele, l'ambiente sarà tutelato. Rincorrendo teorie di ambientalismo oltranziste le conseguenze sono dissesto, inselvatichimento e abbandono”

TORINO -

La Lega in primis e la maggioranza regionale tutta, appoggiano lo sviluppo turistico ed economico del Verbano Cusio Ossola. Il progetto 'Avvicinare le montagne' ha come obiettivo quello di realizzare un comprensorio tra le valli Antigorio e Divedro, un progetto che per dimensione ed importanza rappresenta una pietra miliare nel rilancio della montagna.

Siamo favorevoli all'investimento da parte di privati, per una cifra peraltro assai considerevole che si aggira attorno ai 200 milioni di euro e che creerà ben 450 posti di lavoro, più un indotto calcolabile in un altro migliaio di occupati.

Trovo irrazionali le lamentele, anche a fronte del fatto che l'ambiente sarà tutelato, che non si entra nell'area del Parco e che così procedendo si va a sviluppare il territorio ossolano e non solo, grazie a miglioramenti di cui usufruiranno tutti coloro, residenti e turisti, che amano la montagna: gli alpinisti, gli sciatori, gli escursionisti, chi va in mountain bike e tutti gli altri. Nessuno vuole distruggere l'ambiente, anzi è proprio l'ambiente il motore del progetto.

La montagna vive se i nostri giovani avranno prospettive di lavoro, e questo progetto avrà uno sviluppo positivo per tutto il Vco. È impensabile pensare di vincolare ad un area wilderness l'intera Ossola. La tutela delle Terre Alte e della sua popolazione è al contrario legata alla manutenzione e al presidio del territorio, mentre rincorrendo teorie di ambientalismo oltranziste le conseguenze sono il dissesto, l'inselvatichimento e l'abbandono". Cosìil presidente del Gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni commenta il progetto discusso oggi in Commissione a Torino, dove sono state ascoltate le parti.

Ricerca in corso...