'Il treno dei bimbi' , una storia di emigranti in onda sulla Tv svizzera

Il servizio televisivo ha ripercorso la storia di quella che oggi è un'attrattiva turistica ma che resta la testimonianza di un passato difficile per tante famiglie di emigranti

lugano -

Scorrono in tv le immagini delle vecchie carrozze ferroviarie di Croveo, quella che vennero utilizzate per ospitare i figli dei lavoratori stagionali in Svizzera e che da anni sono state riconvertite in villaggio vacanze.

Il 'Treno dei bimbi' , il villaggio allestito a Baceno dai Frati Cappuccini di Domodossola, è stato oggetto di un servizio della Tv svizzera che ha ripercorso la storia di quella che oggi è un'attrattiva turistica ma che resta la testimonianza di un passato difficile per tante famiglie di emigranti.

A guidare la troupe della Tv elvetica  è stato padre Vincenzo che ha raccontato come il villaggio, colonia estiva della Casa del Fanciullo, poté contare sull'amicizia di padre Michelangelo (fondatore della Casa) con Oscar Luigi Scalfaro, a quel tempo ministro dei trasporti.

Ricerca in corso...