Messa di fine anno in Collegiata

DOMODOSSOLA -

La carità politica è negli auspici del parroco che sogna per il nuovo anno in città una scuola politica. “Esprimo un desiderio e una certezza – ha detto il parroco don Vincenzo Barone ieri sera nell'omelia della messa Te Deum di fine anno - che possano emergere in futuro persone e contesti educativi in grado di favorire confronti, e far crescere una nuova sensibilità evangelica in favore di una carità politica. Per fare politica – ha proseguito il parroco -  ci vogliono uomini liberi amanti del bene. Per governare una città ci vuole un'analisi seria delle sue necessità, e un progetto realistico da attuare senza demagogia. In questo lungo cambio generazionale, invochiamo l'aiuto del Signore e esprimiamo stima e rispetto verso chi ha il coraggio e l'umiltà di intraprendere questa missione della carità politica”. Altro tema trattato nell'omelia, la carità verso i poveri. “Ci vuole una mentalità nuova meno assistenzialista, più moderna. Più aperta verso nuove forme di ospitalità, in vista di una integrazione lunga e difficile da attuare, ma certamente fruttuosa. La chiesa in quanto tale non sosterrà mai un gruppo ma vuole incoraggiare con la luce del Vangelo e con la forza della testimonianza tutte le persone che si raccolgono insieme per sostenere, nelle legittime diversità la giustizia il benessere e la pace l'accoglienza”.  Il parroco si è anche soffermato sui drammi di chi vive un lutto o una separazione. “Ti chiediamo Signore- ha detto - di dare conforto a chi soffre di un amore sconfitto dal lutto o dalla separazione. Ti preghiamo per i genitori che hanno un peso sul cuore a motivo della separazione dei loro figli, e sono preoccupati per l'educazione e il futuro dei loro nipoti.  Donaci di non trascurare mai il dono della vita  libera la vita dal buio della solitudine, dalla superficialità dei nostri gesti dalle disuguaglianze ingiuste, e dall'avidità delle cose e del denaro, libera il dono della vita dalla paura della morte”.  La messa si è conclusa con l'esecuzione solenne del Te Deum offerto dall'associazione  Culturale Ruminelli, ed interpretato dalla Schola Gregoriana del Sacro Monte Calvario e dalla Corale di Calice, con la voce solista del soprano Federica Napoletani, accompagnata dall'Orchestra da camera della Cappella Musicale del Sacro Monte Calvario di Domodossola, sotto la direzione del maestro Anselmo Quartagno.

 

Mary Borri
Ricerca in corso...