Regione, anticipati al 25 luglio i saldi di fine stagione

Lo scopo è favorire e stimolare i consumi e la ripresa economica del commercio

TORINO -

Via libera in Piemonte ai saldi dal 25 luglio, per 8 settimane anche non continuative. Lo stabilisce la delibera n.1-1702, approvata dalla Giunta regionale, che anticipa così l’inizio delle vendite di fine stagione rispetto alla data, precedentemente fissata, del 1° agosto.

“Siamo giunti a questa ultima soluzione - spiega Vittoria Poggio, assessore al Commercio - di concerto con le associazioni di categoria regionali e con il mondo del commercio, dopo esserci adeguati alla decisione assunta dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome lo scorso 7 maggio, la quale ha rimesso alla valutazione delle singole Regioni l’eventuale anticipo rispetto la data già stabilita del 1° agosto, in relazione alla critica situazione economica derivante dall’emergenza sanitaria mondiale anche per evitare che il Piemonte restasse indietro rispetto all’anticipazione dell’inizio da parte delle regioni confinanti”.

“Lo scopo - conclude Poggio - è naturalmente favorire e stimolare i consumi e la ripresa economica del comparto del commercio, che ancora molto risente dei pesanti effetti della amplia diffusione dello smart working, agevolando e aiutando tanto le famiglie quanto le imprese che stanno risentendo pesantemente degli effetti negativi del recente lockdown”.

C.S.
Ricerca in corso...