Una storia a lieto fine per il cane Michel

Michel è stato ceduto dal proprietario ed ora può godere di una cuccia calda e delle attenzioni di una volontaria della Lav che si occuperà di lui fino all'adozione

SANTA MARIA MAGGIORE -

Dopo aver ricevuto una segnalazione relativa a un cane in una frazione di Santa Maria Maggiore la Lega Anti Vivisezione del Verbano Cusio Ossola si è immediatamente attivata con un sopralluogo. “Ci si è trovati -spiegano dalla Lav- di fronte ad un povero cane sofferente detenuto solo e al freddo in un giaciglio angusto e pericolante, a sbalzo sul fiume sottostante, con una ciotola di acqua ghiacciata ed una coperta lacerata, lontano dall'abitato e privo di ogni cura”.

L'associazione ha quindi contattato il comando dei Carabinieri di Santa Maria Maggiore, che è prontamente intervenuto. “Vogliamo ringraziare la tenacia con cui il maresciallo Marco Mazzeo ha ricercato il padrone del cane ed è riuscito ad identificarlo, nonostante i parenti accampassero scuse per evitare di trovarlo. Con la presenza del maresciallo, si è dapprima stabilito uno spostamento del cane in un luogo più adatto, da verificare successivamente”.

Il giorno dopo e i quelli seguenti Laura Grillo, responsabile maltrattamenti della Lav Verbano Cusio Ossola, è tornata per dei controlli ma la situazione non era migliorata: “nel nuovo spazio c'era un altro cane che non permetteva a Michel (questo il nome dell'animale ndr) di ritirarsi nella cuccia”. Alla fine il cane è stato ceduto dal proprietario ed ora Michel può godere di una cuccia calda e delle cure di una volontaria Lav che si occuperà di lui fino all'adozione.

Ora -concludono dalla Lav- è libero di muoversi in un grande prato, mangia regolarmente cibo idoneo, è stato visitato da un veterinario ed è curato per la sua displasia e le sue piaghe da decubito. Ma soprattutto è in compagnia e seguito con amore. È stato così assicurato il diritto del cane ad avere condizioni di vita rispettose del suo benessere, diritto che deve essere fatto valere per ogni specie animale”.

Ricerca in corso...