A Premosello la mostra delle Mappe di Comunità delle Terre di Mezzo

PREMOSELLO CHIOVENDA -

Dal 5 gennaio a Premosello alla Casa Fontana Rossi centro visita del Parco è visitabile la mostra delle Mappe di Comunità delle Terre di Mezzo dedicata al percorso di Comuniterrae. La mostra resterà visitabile fino al 13 gennaio. L'ingresso è gratuito. Orari di apertura sabato 5 gennaio 15.00 – 18.00 e 20.30 – 22.30 domenica 6 gennaio 10.30 – 12.00 e 16.00 – 18.00 giovedì 10 gennaio 10.30 – 12.00 sabato 12 gennaio 10.30 – 12.00 e 16.00 – 18.00 domenica 13 gennaio 10.30 – 12.00 e 16.00 – 18.00. Le Mappe di Comunità sono prodotte all'interno di Comuniterrae, progetto culturale del Parco Nazionale Val Grande con l'Associazione ARS.UNI.VCO, con il contributo della Regione Piemonte e della Fondazione Comunitaria del VCO, all'interno del calendario ufficiale delle iniziative per l'Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018.

La mappa di comunità è uno strumento con cui gli abitanti rappresentano il patrimonio, il paesaggio, i saperi in cui si riconoscono e che desiderano trasmettere alle nuove generazioni. Evidenzia il modo con cui la comunità locale vede, percepisce, attribuisce valore al proprio territorio, alle sue memorie. Nella mostra sarà possibile vedere le mappe di Comunità di ognuno dei 10 Comuni realizzate dall'illustratrice Marianna Carazzai. Le mappe mostrano una selezione degli elementi identitari del patrimonio, operata da circa 250 partecipanti totali appartenenti alle 10 comunità. I Comuni coinvolti sono Aurano, Intragna, Caprezzo, Miazzina, Cossogno, San Bernardino Verbano, Premosello Chiovenda, Vogogna, Beura-Cardezza e Trontano. Le “Terre di Mezzo” sono quelle fasce di territorio a mezza quota tra i paesi di fondovalle e gli alpeggi. “Con le mappe – fanno sapere gli organizzatori del progetto - nasce un concetto “nuovo” di territorio, che non è solo il luogo in cui si vive e si lavora, ma che pure conserva la storia degli uomini che lo hanno abitato e trasformato in passato, i segni che lo hanno caratterizzato”.

Mary Borri
Ricerca in corso...