Continuano i disservizi alla rete idrica di Pieve Vergonte

PIEVE VERGONTE -

La minoranza dell’amministrazione comunale di Pieve Vergonte torna sulla problematica rappresentata dai disservizi sull’impianto di fornitura dell’acqua potabile. Marina Ghivarelli (capogruppo di Pieve, un paese in comune),Marco Bossi (capogruppo La Pieu sei tu) e Davide Sala (Pieve, un paese in comune) rimarcano il pesante disservizio registrato per tutta la giornata di giovedì 6 settembre. Problema ripetutosi anche il giorno successivo in alcune zone di Pieve Vergonte (Via Giulio Pastore, Via Divisione Val d’Ossola, Via Ai Mulini e altre) dove gli abitanti hanno subito l’interruzione, senza preavviso alcuno, della fornitura di acqua potabile, per poco tempo quanto piuttosto per l’intera giornata a seconda della zona.

I tre firmatari hanno scritto al Sindaco, alla direzione di Acqua Novara e Vco, all’Asl, all’ATO, segnalando il fatto anche al Prefetto: «Chiediamo, in qualità di consiglieri comunali, di essere informati sulle cause del segnalato disservizio, oltre a chiedere precisa indicazione circa la potabilità dell’acqua somministrata ai cittadini di Pieve Vergonte nelle giornate di cui sopra. Chiediamo, altresì, che le richieste di rimborso economico, già presentate e che saranno presentate, per i già noti disservizi, sia dagli utenti presso le civili abitazioni sia dalle attività commerciali, vengano celermente evase riconoscendo il giusto rimborso a tutti richiedenti. Chiediamo, inoltre, al Sindaco di istituire attraverso il Consiglio Comunale una apposita “Commissione Acqua Potabile” la quale, anche per mezzo di persone competenti in materia, possa predisporre tutti quegli strumenti atti alla prevenzione e alla gestione dell'emergenza idrica, nonché dare opinioni e indirizzo in merito alle future opere inerenti l'approvvigionamento e la distribuzione dell'acqua».

Ricerca in corso...