Il Ciss approva la convenzione per accogliere profughi

DOMODOSSOLA -

Approvata la convenzione con la Prefettura per l’accoglienza di altri migranti in Ossola. L’assemblea del Ciss ha votato a favore dell’accordo. Contrari solo i sindaci di Pallanzeno, Beura Cardezza, Trontano e Borgomezzavalle, da sempre critici con la politica dell’accoglienza dei profughi.  Voto di astensione per Crodo e Villadossola.

La convenzione prevede un ‘tetto’ di 180 migranti accolti. Oggi l’Ossola ne ospita 130. Da tempo la Prefettura faceva pressing alla ricerca di posti nell’eventuali di altri massicci sbarchi sulle coste italiane nella bella stagione.

‘’L’accordo  -  spiega Giorgio Vanni, presidente del consiglio di amministrazione del Ciss - salvaguarda i Comuni che già hanno migranti. Stiamo facendo dei contratti per tre appartamenti che ci permetteranno di arrivare ad accogliere 170 persone, mancano ancora posti per altre 10. Il progetto consente quindi al Ciss di gestire questa partita perché con l’accordo il Prefetto s’impegna a non accettare proposte dalla cooperative’’. La convenzione varrà sino a fine anno. L’accordo ha scongiurato che la gestione venisse affidata alle cooperative private. Era infatti già in moto la possibilità che si potessero utilizzare alberghi dismessi a Bognanco, Macugnaga e Druogno.

Lucio Pizzi, sindaco di Domodossola e presidente dell’assemblea, ha ribadito la sua contrarietà al meccanismo di accoglienza attuato dall’Italia ma si è detto soddisfatto per l'accordo. ‘’Questa convenzione – dice Pizzi – ha delle positività. Prima di tutto mette un freno alla speculazione poiché la partita la gestisce il Ciss. Ho anche visto che cambiano le regole. Pare sia previsto un  registro o una tessera per ogni profugo, da firmare o timbrare  ogni volta che si entra e si esce dal centro. Di certo non accetto l’ipocrisia di alcuni amministratori. Pallanzeno è sempre stata chiara nel rifiutare i profughi  mentre altri dicono sì all’accoglienza ma poi non li accolgono sul loro territorio’’. Chiaro il riferimento a Giorgio Ferroni, sindaco di Crevoladossola, esponente del Pd, volutamente e polemicamente assente all’assemblea del Ciss. Crevoladossola infatti non ha mai accolto profughi.

Renato Balducci
Ricerca in corso...