Provincia Vco, Lincio: “Situazione drammatica”. Candiani (Lega):"Tracciate prime linee d'intervento per salvare l’ente"

Roma -

Si è tenuto la mattina del 20 dicembre nelle sale del Ministero l’incontro fra il Sottosegretario Stefano Candiani, il senatore Enrico Montani e il neopresidente della Provincia del Verbano-Cusio-Ossola Arturo Lincio. Sul tavolo le difficoltà economiche del VCO. “La situazione è drammatica. Non ci sono soldi per il riscaldamento delle scuole, per la manutenzione delle strade, nemmeno per il taglio del verde – hanno spiegato Montani e Lincio – Da una parte c’è una Provincia in enormi difficoltà, dall’altra una Regione sorda ad ogni richiesta del territorio. Nonostante i buoni propositi dichiarati alla popolazione dopo il referendum per l’annessione alla Lombardia”.

La Provincia del Verbano-Cusio Ossola si trova sull’orlo del dissesto a causa di un bilancio profondamente deficitario a causa della scellerata legge Delrio e per il taglio dei fondi regionali – fa notare Candiani – Tagli che non solo costringono il VCO ad essere la terza peggiore provincia d’Italia ma che mettono a rischio anche tutti gli altri enti piemontesi. Oggi abbiamo approvato il Piano di riequilibrio finanziario di Asti, sul tavolo ne abbiamo altri sempre piemontesi. Segno che c’è qualcosa che non va. Situazioni simili sono presenti in tutt’Italia, con Provincie private dei fondi ma con le stesse competenze del passato. Una ragione in più per mettere mano al Testo Unico degli Enti Locali e alla legge Delrio e risanare questo stato di abbandono”.

Durante l’incontro, alla presenza dei funzionari del Ministero, si sono già tracciate le prime linee del percorso che si confida potrà salvare l’ente dal dissesto. L’impegno di Candiani non si limiterà all’audizione di giovedì. “Tra Natale e Capodanno conto di far visita alla Provincia insieme al senatore Montani per incontrare nuovamente il presidente e insieme cercare una soluzione per evitare il tracollo dell’ente. Intendo propormi da subito come mediatore con la Regione e il governatore Chiamparino. Noi cambieremo la Delrio, loro devono cambiare rotta”.

Ricerca in corso...