Definite le linee d’indirizzo regionali per gli interventi da destinare a bambini e famiglie vulnerabili

Sei gli ambiti territoriali individuati, la somma disponibile per la realizzazione delle iniziative è stata fissata in 300mila euro

Torino -

Durante la riunione, coordinata dal presidente Alberto Cirio, svoltasi il 17 dicembre a Palazzo Lascaris sono stati individuate, su iniziativa dell’assessore alle Politiche sociali Chiara Caucino, le linee d’indirizzo per gli interventi da destinare ai bambini e alle famiglie in situazione di vulnerabilità, come previsto dal programma nazionale.

Per lo svolgimento dell’iniziativa sono stati individuati 6 ambiti territoriali: Città di Torino (adesione al livello avanzato),Asl Al Servizi sociali del Distretto di Casale Monferrato (adesione al livello avanzato),Consorzio Iris di Biella (con ampliamento delle azioni in favore del territorio afferente al Consorzio Cissabo),Consorzio Intercomunale Servizi Sociali dell’Ossola (Vco),Ambito territoriale Servizi sociali Ivrea -Cuorgnè-Caluso con capofila Consorzio In.Re.Te di Ivrea, Consorzio Socio-assistenziale del Cuneese.

La somma disponibile per la realizzazione delle iniziative è di 300.000 euro.

Ricerca in corso...