Vaccino anti-pneumococco, Saitta: “Basta allarmismi, la Regione ha seguito le indicazioni di Oms e Ministero”

torino -

Abbiamo agito seguendo pienamente le indicazioni dell’Oms e del Ministero della Salute e quindi nell’interesse della sanità regionale e dei piemontesi, come hanno già riconosciuto il Tar del Piemonte e il Consiglio di Stato respingendo tutti i ricorsi presentati dalle case farmaceutiche. È ora di smetterla con queste pericolose strumentalizzazioni, che creano nelle famiglie allarmismi infondati e finiscono per danneggiare il sistema sanitario regionale”.

Lo sottolinea l’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta a proposito delle accuse di alcuni consiglieri di opposizione sulla gara per l’acquisto del vaccino anti-pneumococco.

Tutti gli organi chiamati ad esprimersi in merito alle due tipologie di vaccino - l’Organizzazione mondiale della sanità, il Ministero della Salute, l’Agenzia italiana del farmaco - hanno concluso che non ci sono dati che dimostrino la superiorità di un vaccino rispetto all’altro e che l’efficacia non può essere determinata dal numero di sierotipi contenuti. Dunque è piena competenza delle Regioni stabilire i criteri da includere nei bandi di gara per l’approvvigionamento dei vaccini.

È esattamente quello che abbiamo fatto – aggiunge l’assessore Saitta – mettendo a gara i due prodotti e aprendo alla concorrenza la fornitura per il servizio sanitario regionale. È la stessa strada che abbiamo intrapreso in questi anni con i farmaci più utilizzati, senza in alcun modo mettere a rischio la salute dei pazienti, ma al contrario trovando nuove risorse da reinvestire nelle cure”.

 

redazione on line
Ricerca in corso...