Trovato il corpo senza vita di Daniele Ramoni

Il vigezzino risultava disperso sul Pizzo Ragno da giovedì

druogno -

Prima lo zaino e un paio di occhiali, poi il corpo. Si sono spente in serata le speranze di ritrovare ancora vivo Daniele Ramoni, il vigezzino quarantottenne, originario di Finero, che risultava disperso da giovedì sul Pizzo Ragno. Oggi pomeriggio grazie all'ausilio di un drone, in un attimo in cui le pessime previsioni meteo hanno consentito un minimo di visibilità, sono stati ritrovati a nord dell'alpe Campra, sulle alture di Druogno, a circa 1800 metri di quota, uno zaino e i bastoncini, "catturati" dalla telecamera del drone. Poco prima dell'imbrunire il tragico ritrovamento in un canalone più in basso (circa 600 metri di dislivello più a valle dei reperti) anche del corpo del vigezzino, sul versante nord del Pizzo Ragno. Daniele Ramoni era partito giovedì dalla Valle Loana per salire questa rinomata cima vigezzina. Una volta in vetta, alle 9.30, aveva girato un video col telefonino. La sua intenzione era di scendere dal versante opposto della Valle del Basso, quello che guarda direttamente sul fondovalle vigezzino e Druogno: qui passa un sentiero impegnativo. Forse una disattenzione o un piede in fallo, all'origine del terribile volo, mortale. 

Marco De Ambrosis
Ricerca in corso...