#route76, alla scoperta di Quarna Sopra

QUARNA SOPRA -

Quarna Sopra (Quarnà Zura o Cà Noscta in dialetto) è un comune cusiano di 260 abitanti, posizionato a 860 metri di altura.

La Chiesa Parrocchiale di Santo Stefano fu edificata nel 1500 come ampliamento di una chiesa preesistente. Al suo interno è custodito uno dei più antichi organi del Piemonte, fabbricato da Giuseppe Serassi nel 1727.

Una veduta del campanile

L'organista della chiesa di Quarna Sopra è Alessandro Bertoli, di 93 anni. In foto, mentre fa le prove per la messa domenicale. "Sono cinquant'anni che abito a Gravellona, ma vengo sempre a suonare a Quarna" racconta. "Devo concentrarmi molto mentre suono, perché con l'età che avanza diventa più difficile percepire le note".

Gli interni della chiesa di S. Stefano

Le due Quarne sono paesi fortemente legati alla musica: in foto, la scuola musicale.

L'oratorio della Madonna del Pero

Il Municipio di Quarna Sopra

Il monumento ai Caduti di Quarna Sopra

Nella prima foto, il Monumento ai Caduti di Quarna Sopra. Nella seconda, una targa commemora alcuni quarnesi morti in guerra, tra i quali uno caduto nella Guerra di Crimea.

Una statua ricorda i soldati

La bottega degli alimentari di Quarna Sopra

Sulla facciata del Municipio è affisso un cartello di indicazioni per altre località del Piemonte

Un busto al benefattore Leone Lanza

L'Alpe Campello, oggi più conosciuto semplicemente come Campello,nel corso degli anni è divenuta l'area sportiva del paese di Quarna Sopra. Oltre al campo da calcio costruito nel 1928, sono presenti aree ricreative adibite per bambini e adulti, come ristorante e campo da bocce,

Le indicazioni per il Santuario di Madonna del Fontegno, dedicato alla Madonna della Neve. Questa viene celebrata a Quarna Sopra la prima settimana di agosto.

L'asilo

A soli cinque minuti a piedi dal centro abitato, sorge l'area panoramica Belvedere, ex area tiro al piattello. Da questo punto di Quarna Sopra, la vista diventa meravigliosa: si può scorgere dall'alto il Lago d'Orta, con tutto l'abitato di Omegna, fino alla pianura a Novara. In giornate dal tempo particolarmente sereno si possono scorgere anche i rilievi dell'Appennino Ligure..

Federico Raso - Foto Fabio Nedrotti
Ricerca in corso...