In fuga dalla Lombardia, è corsa alle montagne dell’Ossola

Diversi frequentatori di Macugnaga vorrebbero tornare lì con le famiglie nel weekend

macugnaga -

La grande fuga dalla Lombardia, dal cuore del Coronavirus interessa direttamente anche l’Ossola. A parte che siamo a pochi chilometri dall’epicentro dell’epidemia, ma le nostre montagne, i nostri paesi sono meta di rifugio per molta gente in fuga dalla primitiva “zona rossa”.

Dice una residente di Macugnaga che chiede l’anonimato: "Hanno portato quassù intere famiglie con figli, mamme, nonni e nipoti e questo è più che comprensibile, ma che il capofamiglia faccia la spola fra qui e la loro abituale residenza non è tollerabile. Vanno prese misure ad hoc. Domenica notte sono arrivate altre persone provenienti da zone ad alta densità epidemiologica, andrebbero messe sotto controllo. Deve essere garantita una maggior tutela per tutti. E poi questa non è una vacanza, Macugnaga, come penso altre località turistiche, non ha una piena funzionalità. Molti locali pubblici sono chiusi e l’invito “restate in casa” vale anche per le località di montagna!".

Vista la situazione il sindaco di Macugnaga, Stefano Corsi ha scritto una lettera al Prefetto: “A fronte del Dpcm relativo all’emergenza Covid-19 e avendo avuto riscontro da parecchi frequentatori della nostra stazione turistica che hanno espresso nella giornata di ieri la volontà di fare ritorno a Macugnaga nel prossimo weekend con le rispettive famiglie, con la presente si richiede quali misure di controllo sono da attuare, considerata l’emergenza sanitaria, soprattutto a tutela dei nostri concittadini residenti”.

La situazione macugnaghese si ripete uguale in molte altre località ossolane tutte affollate da persone che cercano un rifugio potenzialmente più sicuro, ma se la peste di manzoniana memoria aveva risparmiato molti paesi di montagna era anche perché la mobilità del tempo era assai scarsa oggi non è più così, la mobilità è accentuata e con essa la possibilità di espandere il contagio epidemiologico.

Ricerca in corso...