Case a un euro a Borgomezzavalle: diverse le persone interessate

borgomezzavalle -

‘’L’iniziativa di dare una casa ad un euro sta avendo un  buon  successo. Si sono fatte vive molte persone interessate da Novara, Varese, Milano ma anche dall’estero. La realtà  è che ci sono immobili non più utilizzati  e noi stiamo mettendo in contatto i proprietari con chi è interessato all’acquisizione’’. Così parla il sindaco di Borgomezzavalle, Alberto Preioni. Il suo comune, mesi fa, aveva lanciato questa iniziativa tesa a recuperare le vecchie case abbandonate, che cadono a pezzi.  ‘’In questo caso , quando qualcosa crolla  o c'è qualcosa di pericolante - dice -  siamo costretti ad intervenire perché i vicini chiedono sicurezza. Il Comune è costretto a fare delle ordinanze per la messa in sicurezza e se i proprietari non intervengono dobbiamo segnalarlo in Procura. Nel frattempo dovremmo intervenire noi e mandare poi ai proprietari la fattura dell’intervento fatto.  Il problema riguarda soprattutto il centro storico della frazione di Viganella perché nelle altre frazioni la situazione è meno problematica vista la presenza di seconde case che sono tenute a posto''.  

Da qui l’invito ai proprietari che non sono interessati a ristrutturare la vecchia casa ma che sarebbero disposti a darla a chi vuole recuperarla.

‘’Chi ha anche una sola porzione venga in municipio o vada allo studio Ingeoart di Villadossola che ci ha aiutato in questa fase’’ dice Preioni.

Non si è però mai visto un sindaco indirizzare pubblicamente i possibili acquirenti  verso  uno studio privato ben preciso. Una mancanza di correttezza verso gli altri studi?

‘’Spiego: se uno ha suoi studi è libero di andare dove vuole. Ingeoart ci sta facendo le schede a costi più bassi di altri  e quindi noi collaboriamo con loro ma l’acquirente è libero di servirsi di chi vuole’’ aggiunge il sindaco.

Ricerca in corso...