Perforazioni nel Vallese per immagazzinare gas sotto le Alpi

SION -

’Le società svizzere del gas stanno progettando depositi di stoccaggio sottoterra. Le prime perforazioni esplorative saranno effettuate in Vallese, nei pressi del gasdotto Transitgas’’. Lo dice il sito Swissinfo che spiega come nella regione del Grimsel, nei pressi di Oberwald, ‘’si stia progettando fino a quattro grotte in cui immagazzinare milioni di metri cubi di gas naturale, quantità sufficiente per soddisfare il fabbisogno della Svizzera negli inverni più rigidi". Transitgas è il gasdotto che trasporta l'equivalente della produzione annuale di energia di 25 centrali nucleari; lungo 293 km si diparte da Wallbach (Canton Argovia) e termina al  Passo del  Gries (al confine con la Formazza),punto di interconnessione con la Snam Rete Gas. La domanda di effettuare delle perforazioni esplorative nel corso del 2019 non ha incontrato alcuna opposizione della popolazione e gli abitanti dell'Alto Vallese hanno deciso di non mettere veti a chi promette posti di lavoro. ‘’In Svizzera – continua  il sito giornalistico - sono già molte le società di distribuzione che hanno la possibilità di immagazzinare il gas in serbatoi o nelle tubature sotterranee’’.

Renato Balducci
Ricerca in corso...