ULTRA TOUR MONTE ROSA 2018 Centosettanta chilometri attorno al Monte Rosa

macugnaga -

Version:1.0 StartHTML:0000000167 EndHTML:0000008213 StartFragment:0000000454 EndFragment:0000008197

Tutto è pronto a Macugnaga e lungo l’intero percorso che cinge le valli del Monte Rosa dove sta per passare l’Ultra Tour Monte Rosa 170 Km con partenza ed arrivo a Grächen nel Canton Vallese.
Mercoledi 5 settembre, alle ore 6.00 partiranno da Grächen coloro che hanno scelto i 170 Km da percorrersi a tappe con sosta a Zermatt, Gressoney La Trinité e Macugnaga. Il bello della corsa a tappe è che i grandi atleti in corsa per il podio di giornata corrono assieme a quelli che si cimentano nella Top gara.
Giovedì 6 settembre, alle ore 4.00 partiranno gli atleti che percorreranno l’itinerario (Lunghezza: 170 Km – D+ 11.300m). Duecento atleti (venti donne) si cimenteranno prima di tutto sfidando sé stessi.
Venerdì 7 settembre, partirà poi da Gressoney-La-Trinité la terza gara 100 km –con D+ 6.420m, tracciato su mulattiere e sentieri walser carichi di storia, leggenda e vita aspra.
 

Oltre 400 atleti di 43 nazioni, il meglio dell’Ultra Trail a livello mondiale correrà sui sentieri walser attorno al massiccio del Monte Rosa. Una gara epica, 170 chilometri con 11300 metri di dislivello positivo. Pensata, disegnata, provata e corsa da Lizzy Hawker, cinque volte vincitrice dell’Ultra Tour del Monte Bianco e atleta del Team Nord Face.
Massiccia la presenza di atleti svizzeri e britannici, dell’est Europa e di asiatici con le forti rappresentanze di Taiwan, Singapore, Cina, Giappone.
Fra le donne sono tornate le forti atlete della Nuova Zelanda e, novità, dall’Australia. Presente il Sud America con Brasile, Argentina e Messico.
Altre new entry gli atleti di Turchia, Ucraina, Israele e Malesia.
Due i rappresentanti locali nella mitica 170 Km, la pievese Nicoletta Rossetti (222) e il macugnaghese Walter Berardi (255).
 

Macugnaga e il Monte Rosa restano location sempre più apprezzate dal mondo legato al trail running internazionale.
Dopo il successo della Stràgranda Sky Marathon di fine giugno e l’eccezionale MEHT Monterosa Est Himalayan Trail torna la classica di fine estate: l’Ultra Tour Monte Rosa, appuntamento di livello internazionale in programma dal 5 al 8 settembre.

Quest’anno la competizione fra Svizzera e Italia sarà articolata su tre gare distinte presentando al via atleti provenienti da 43 nazioni che transiteranno o faranno tappa nella suggestiva piazza Municipio di Macugnaga.
Qui, presso l’hotel Flora, gestito dall’Organizzazione “Chez Felice” è fissato il punto di assistenza e riferimento per gli atleti.

È Luca Vittore dell’organizzazione “Chez Felice” che illustra l’ultra maratona d’alta montagna. «Il 6 settembre prenderà il via e si correrà interamente, la seconda edizione dell’UTMR (Ultra Tour Monte Rosa). La gara avrà partenza e arrivo a Grächen (Canton Vallese),con attraversamento di tutte e sette le valli situate attorno al Monte Rosa. Una full immersion ai piedi di una miriade di vette che superano i quattromila e soprattutto passerà ai piedi della Est, la parete verticale più alta d’Europa e anche la più himalayana.
Gli atleti, nel tratto Grächen-Zermatt, transiteranno anche sulla moderna passerella sospesa “Kuonen” che con i suoi 494 metri di lunghezza è la più lunga al mondo (65 cm di larghezza e altezza massima dal suolo 85 metri)».

La gara è stata voluta, ideata, provata e proposta, dalla britannica Lizzy Hawker: “Ho voluto proporre un nuovo sogno agli amanti delle lunghissime distanze. Il Tour integrale del Monte Rosa lungo 170 km con 11.300 metri di dislivello positivo. L'itinerario completo è più duro di quello dell’UTMB.
È una sfida seria, molto impegnativa, brutale, bella e brillante. Da non perdere! Due lunghe giornate di back-to-back, da vivere a due passi dal cielo. Spazi selvaggi dai grandi silenzi. Panorami incantati fra un numero impressionante di punte che svettano oltre i quattromila metri. Su questi sentieri io mi sono allenata spesso ed è durante i miei allenamenti che mi è venuta in mente: questa è la gara mi piacerebbe correre. Non esisteva e quindi l’abbiamo creata”.

«Parlando dell’ideatrice dell’Ultra Tour Monte Rosa, l’inglese Lizzy Hawker - prosegue Luca Vittore - bisogna ricordare la sensazionale impresa recentemente compiuta da Lizzy in Himalaya: ha percorso, in solitaria, la più lunga traversata in quota dal Campo Base del Kanchenjunga nella zona est del Nepal a Hilsa estremo ovest del Nepal, ai confini con il Tibet, 1600 km in solo 35 giorni. Lizzy non è mai scesa al di sotto dei 4500 metri di quota. Lizzy, The Queen Elisabeth come viene chiamata nel mondo degli UltraTrail, definisce così la sua impresa: “È stata solo una sfida a me stessa avevo bisogno di fare una lunga passeggiata. Una camminata fisica, mentale e spirituale. Una danza a due passi dal cielo”. Una “corsetta” che l’ha portata ad immergersi in un panorama stupendo fatto di vette innevate e ghiacciai con l’obbligo di oltrepassare dei passi himalayani di oltre 5000 metri».

Grandi festeggiamenti sono previsti a Macugnaga per i partecipanti della tappa Gressoney-La-Trinité – Macugnaga.
Musica dal vivo. Dj Set con l’emittente di Arona “Blu Radio”.
Non mancheranno la Comunità Walser con le rappresentanti della “Walser Verein z’Makana”, le autorità locali e sportive del settore. La cerimonia di premiazione si terrà in piazza Municipio alle ore 17.30 e sarà curata dall’Associazione Albergatori di Macugnaga, presieduta da Claudio Meynet.

Le Basi Vita di Macugnaga (10-11-12),la logistica, l’accoglienza e l’assistenza sarà curata e coordinata dall’Organizzazione “Chez Felice” mentre il servizio di Pronto intervento (nel tratto Passo del Turlo – Passo del Moro) sarà garantito dal Soccorso Alpino di Macugnaga, coordinato da Maurizio Vittone in collaborazione con il Sagf di Domodossola. I punti di controllo e ristoro sono fissati alle Crocette (CAI Piedimulera) – a Staffa (Hotel Flora) e al Rifugio Oberto-Maroli (Kora Explore).

A Macugnaga i primi atleti dell’Ultra 170 dovrebbero transitare giovedì 6 settembre dopo le ore 24.00, determinanti saranno le condizioni meteo. Orario previsto d’arrivo a Grächen dalle ore 10.00 di venerdì 7.
Nel pomeriggio di venerdì 7 settembre arriveranno da Macugnaga i primi partecipanti dell’Ultra 100 Km. L’intero tracciato prevede solo il 5% di asfalto, un 10% di sterrato e il restante 85% sono tutti sentieri e mulattiere. Previsti nove posti di controllo. Il percorso di gara è il seguente: Gressoney-La-Trinité, Col d’Olen, Alagna, Colle del Turlo, Macugnaga, Passo del Monte Moro, Saas Fee, Grächen.

La gara a tappe Km 100 si svolgerà dal 7 all’ 8 settembre:
1a tappa: da Gressoney-La-Trinité a Macugnaga – 44,23 km, 3495 m D+ 12 ore max.
2a tappa: da Macugnaga a Grächen, Svizzera – 44,67 km, 2734 m D+ 12 ore max.

L’Ultra 170 Km si svolgerà dal’5 all’ 8 settembre.
Tempo massimo: 36 ore, con cancelli orari a Gressoney, Alagna, Macugnaga e Saas Fee.
QuestI i numeri dell’Ultra 170:
Grächen – Zermatt Km. 39.50 D + 2560 m
Zermatt – Gressoney 41,40 2511 m
Gressoney – Macugnaga 44,23 3495 m
Macugnaga – Grächen 44,67 2734 m

Walter Bettoni
Ricerca in corso...