In Piemonte arriva Erica, un'app per le donne vittime di violenza

Torino -

La Regione Piemonte ha lanciato Erica, un'app pensata per le donne vittime di violenza.

All'interno saranno disponibili tutte le informazioni sui centri antiviolenza del territorio (numeri, indirizzi),ma al tempo stesso permetterà alle persone che l'hanno scaricata di mandare una richiesta d'aiuto in caso di pericolo a tre numeri di cellulare pre-registrati. E di inviare la propria geolocalizzazione se non si raggiunge in un orario prestabilito la propria destinazione. 

"Erica - ha commentato l'assessore regionale ai Diritti Monica Cerutti - è un tassello in più nella lotta alla violenza di genere. Questa nuova app, che si cala sulla realtà piemontese,da una parte vuole informare su ciò che già esiste nel territorio per il contrasto alla violenza di genere, dall'altro fornire anche un supporto dal punto di vista normativo".

Cerutti ha poi ricordato come negli ultimi anni sia aumentato il numero delle donne che si rivolge ai centri antiviolenza e case rifugio, passando da 2.300 nel 2017 a 3.100 nel 2018. Questo grazie anche ad una maggior capillarità: nel 2019 le strutture presenti sul territorio piemontese "passeranno da 16 a 20" ha concluso l'assessore.

L'app può essere scaricata gratuitamente sia su Android che Apple store.

Redazione On Line
Ricerca in corso...