Era ricercato in Romania il 21enne arrestato in Valle Vigezzo

SANTA MARIA MAGGIORE -

I militari della Compagnia Carabinieri di Domodossola, nelle ultime settimane, anche in previsione del 43º vertice del G7 che avrà luogo a Taormina i prossimi 26 e 27 maggio, hanno intensificato le attività di prevenzione ed i controlli in prossimità dei valichi di frontiera. Nei prossimi giorni, infatti, nell’approssimarsi di tale evento, e fino alla fine del mese, militari dell’Arma eseguiranno un’attenta attività di controllo dei flussi di viaggiatori in transito, con particolare riguardo alle località vicine ai confini di Stato. In  Valle Vigezzo, sulla S.S. 337, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato R.I., 21enne di origine rumena che, sottoposto a controllo, ha subito assunto un atteggiamento non collaborativo, fornendo false generalità, dichiarando di essere un pastore di ovini in cerca di lavoro in Italia. I successivi immediati accertamenti e le approfondite verifiche hanno consentito di identificarlo e scoprire che era destinatario di un “mandato di cattura europeo” emesso dall’Autorità Giudiziaria rumena, perché responsabile di numerosi reati commessi nel paese d’origine. Il predetto, immediatamente arrestato, espletate le formalità di rito veniva condotto presso la Casa Circondariale di Verbania a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Redazione on line
Ricerca in corso...