Covid, in Svizzera ristoranti e palestre chiusi per un mese

Il governo invita la popolazione ad uscire il meno possibile

confine -

 Nuova decisa stretta su tutto il territorio elvetico. Il Consiglio federale ha introdotto nuove misure in vista delle festività natalizie per cercare di frenare la crescita dei contagi.

Nella riunione odierna Simonetta Sommaruga, presidente della Confederazione Svizzera ha ribadito: “La situazione permane critica. Tutti devono collaborare. Questa pandemia è una minaccia per la salute, ma anche per la vita sociale ed economica. Da martedì prossimo, 22 dicembre i bar e i ristoranti resteranno chiusi per un mese, sono concessi alcuni giorni utili a gestire le loro risorse.
Chiusi anche i Musei, le biblioteche, gli impianti sportivi, zoo, giardini botanici, casinò, strutture ricreative e per il tempo libero. Anche nelle stazioni sciistiche i bar e i ristoranti resteranno chiusi. Ma sarà libertà dei diversi Cantoni regolamentare diversamente le misure per gli impianti di risalita.
Il Governo varerà misure di sostegno per le aziende e i diversi lavoratori”.
Dal canto suo Alain Berset, ministro della salute, ha aggiunto: “Negli ultimi giorni c’è stato un aumento esponenziale dei contagi. Dobbiamo raggiungere un tasso Rt dello 0,8, come nella precedente ondata. Gli ospedali sono al limite delle loro capacità”.

La Svizzera, nelle ultime 24 ore, ha fatto registrare 4.478 nuovi casi di Covid-19. I nuovi decessi sono stati 120 mentre 184 persone sono state ricoverate in ospedale.

Walter Bettoni
Ricerca in corso...